Napoli-Gattuso, la bufera porta consiglio: cambi tattici in vista

L’allenatore del Napoli ha riproposto il 4-3-3 contro il Parma e nella stessa gara è passato alla difesa a tre

Gattuso – foto viagginews

Il Napoli rimane nella bufera dopo le parole forti di Gennaro Gattuso contro il patron. Lo scontro è stato reso pubblico e questo rende inevitabile una separazione e fine anno, salvo clamorose sorprese. I due vivono da separati in casa e bisogna capire questo quanto può pesare sull’andamento della squadra. Il clima poco sereno non aiuta nel lavoro, in genere. Tuttavia, ci sono due aspetti che potrebbero permettere a Gattuso di proseguire fino a giugno. Intanto, la squadra ha vinto due gare su due da quando è scoppiata la polemica. Il gruppo sembra coeso introno al tecnico, che sotto il profilo umano è tra i migliori se non il migliore in questo calcio di finti schietti e eccessive diplomazie. Inoltre, va detto che la bufera ha anche permesso all’allenatore azzurro di riflettere su se stesso e le sue scelte tattiche.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Napoli, le critiche aiutano Gattuso a cambiare

A Gattuso la critica locale per settimane a rivendicato la scelta di insistere sempre con lo stesso schieramento effettivamente molto sbilanciato in avanti e dispendioso per le punte. Il 4-2-3-1 con il solo Bakayoko a fare da filtro e fare legna ha costretto tutti ad un lavoro tattico enorme e non sempre attuabile giocando ogni tre giorni. Gattuso, però, ha proseguito senza mai cambiare. Da quando è scoppiata la bufera in casa Napoli, l’allenatore si è deciso ad inserire un centrocampista in più di ruolo contro il Parma. La gara non è stata molto convincente ma gli azzurri hanno vinto, anche perchè nel finale Gattuso ha anche portato la difesa a cinque uomini.

Leggi anche > Inter, Conte attacca Sanchez

L’allenatore è passato dall’inamovibile 4-2-3-1 offensivo portato avanti per mesi, a cambiare due schieramenti nella stessa gara mai visti in precedenza. Le polemiche, in sostanza, sono anche servite a Gattuso per rivedere le sue rigide posizioni tattiche.

Leggi anche > Inter-Roma, difficile lo scambio

Gattuso – (Francesco Pecoraro/Getty Images)