Reazione violenta al Covid, bambina subisce amputazione delle gambe

L’amputazione delle gambe come reazione estrema del sistema immunitario al virus. Succede a bimba di 10 anni colpita da rara patologia.

amputazione delle gambe bambina
Bambina subisce l’amputazione delle gambe per violenta reazione al Covid FOTO Getty Images

Una bambina subisce l’amputazione delle gambe a causa di una violenta reazione del suo corpo al Covid. Il sistema immunitario ha dato una risposta improvvisa e repentina, sorprendendo anche i dottori che l’avevano presa in cura nello scorso mese di dicembre. Allora la bimba era risultata positiva ma le sue preoccupazioni non destavano particolare preoccupazione, nonostante il ricovero in ospedale.

Leggi anche –> Covid, colore regioni: quali potrebbero cambiare domenica 31 gennaio

Poi sono emersi dei sintomi divenuti di giorno in giorno sempre più preoccupanti di giorno in giorno. Da un mal di testa lieve ma persistente ecco arrivare una febbre cronica e poi una infiammazione che si è diffusa a tutto il corpo. Tutto ciò è avvenuto in Michigan, negli Stati Uniti, nella località di Shelby. La patologia emersa era una sindrome infiammatoria multisistemica, nota anche come Mis-C, tipica soprattutto nei bambini ed alquanto rara.

Leggi anche –> Piano vaccini Italia, i tagli di Pzifer ed AstraZeneca complicano tutto

Amputazione delle gambe, una reazione violenta porta a tutto questo

Diversi organi interni, occhi e pelle risultano colpiti come conseguenza di una reazione del sistema immunitario estrema contro agenti patogeni esterni, quali per l’appunto il virus che sta tenendo in scacco il mondo. La bambina è finita in intubazione e respirazione artificiale per alleggerire il lavoro del suo cuore, posto sotto stress eccessivo.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Lombardia, nuove verifiche suoi dati dell’indice Rt

Ma questo ha provocato un accumulo di liquido in mani e piedi e la cosa ha richiesto l’amputazione delle gambe, eseguita con urgenza. La madre della bimba, single e senza lavoro, non ha soldi a sufficienza per curare la bimba e deve badare anche ad un’altra figlia di 7 anni. La donna ha chiesto aiuto su di una piattaforma di raccolta fondi.