Giulia Di Sabatino, cosa accadde davvero la notte della sua morte

Giulia Di Sabatino, il corpo senza vita trovato sotto un cavalcavia anni fa. Ecco cosa sappiamo sugli avvenimenti della notte in cui morì.

È iniziato lo scorso novembre il processo per Francesco Totaro, 30enne di Giulianova imputato per prostituzione minorile e pornografia. Totaro è stato indagato anche durante l’inchiesta, poi archiviata, dedicata alla morte di Giulia Di Sabatino, 19enne di Tortoreto cui corpo è stato misteriosamente trovato sotto un cavalcavia dell’A14.

Giulia Di Sabatino, cosa successe la fatidica notte della sua morte

Francesco Totaro è stato convocato a processo dopo che sul suo cellulare sono state trovate fotografie di Giulia e di altre due ragazze, al tempo dei fatti minorenni. Tutto è successo tra il 2013 e il 2014, quando Giulia aveva appena 17 anni. L’uomo, secondo quanto scoperto dalla Polizia Postale, avrebbe convinto le tre ragazzine a posare per lui senza vestiti, ricattandole emotivamente. La famiglia Di Sabatino si è costituita parte civile. Secondo quanto testimoniato in aula dai periti della Polizia Postale, prima di consegnarlo alle autorità Totaro avrebbe cancellato dal suo cellulare più di 134mila foto, tra le quali appariva anche Giulia.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Cosa successe la notte in cui Giulia morì, il giorno del suo compleanno, non è mai stato scoperto. Secondo le prime ricostruzioni sembrava che la ragazzina si fosse tolta la vita gettandosi dal cavalcavia, ma la famiglia non è mai stata disposta ad accettare questa spiegazione. La ragazzina era uscita con amici per festeggiare, ma non è mai tornata a casa. Giulia stava per partire per Londra, dove avrebbe raggiunto la sorella maggiore che viveva e lavorava lì già da diversi anni.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Benno Neumair, chi è il giovane accusato di aver ucciso i genitori a Bolzano

A causa dello stato dei resti del corpo di Giulia, l’autopsia non è stata in grado di determinare la causa della sua morte. L’esame genetico effettuato sulla sua biancheria intima, però, ha accertato che prima di morire la ragazza aveva avuto rapporti sessuali con un uomo. Alcuni testimoni hanno dichiarato di aver visto Giulia salire in una Fiat Panda di colore rosso guidata da un ragazzo, che si rivelò essere Francesco Totaro.