Carta Acquisti Inps: requisiti per ottenerla con il Reddito di Cittadinanza

La Carta Acquisti Inps da 480 euro è a disposizione anche di alcuni fruitori del Reddito di Cittadinanza: scopriamo i requisiti per ottenerla.

Tra le tante misure a sostegno dei cittadini in difficoltà economica esiste anche la Carta Acquisti Inps. Questa contiene dei versamenti bimestrali di 80 euro per un totale di 480 euro annui che possono essere spesi per gli acquisti. A poterne beneficiare sono quei cittadini che hanno difficoltà economiche che anno più di 65 anni o coloro i quali si prendono cura di un genitori con più di 65 anni o di un bambino con meno di 3 anni.

Si tratta di una piccola somma integrativa il cui scopo è quello di aiutare con le spese coloro che sono in maggiore difficoltà. La carta acquisti può essere richiesta anche da coloro i quali ricevono già il Reddito di Cittadinanza. Non sempre, infatti, la misura previdenziale è sufficiente a poter pagare tutte le spese mensili, specie se con quella cifra si deve far fronte al fabbisogno di un’intera famiglia. Ovviamente per poterla richiedere bisogna rientrare in parametri ben precisi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Carta Acquisti con Reddito di Cittadinanza? Ecco chi può usufruirne

Per richiedere la card la prima condizione da dover soddisfare è avere in casa una persona con almeno 65 anni o un bambino con meno di 3 anni. Nel caso in cui si faccia richiesta con il bambino in casa, bisogna essere i genitori o gli aventi patria potestà. La compatibilità al Reddito di Cittadinanza è soggetto a requisiti di guadagno annuo: lo possono richiedere soltanto chi ha un reddito Isee inferiore a 7.001,37 euro annui nel caso il richiedente abbia tra i 65 ed i 69 anni, inferiore a 9.335,16 euro se di età superiore ai 70 anni.

Leggi anche ->Buoni Covid, denunciati 156 finti poveri con anche il reddito di cittadinanza

Per poterne usufruire, sia che siate single sia che siate in coppia, bisogna non essere titolari di utenza elettrica, di due utenze del gas di più di due vetture, di più di una casa di un mobilio dal valore pari a 15.000 euro. Bisogna infine non essere fruitori di vitto garantito dallo Stato o da altro ente pubblico. Per fare domanda bisogna compilare l’apposito modulo alla posta, qualora soddisfiate tutti i requisiti verrete chiamati a ritirare la carta nell’ufficio postale.

Leggi anche ->Pensione di cittadinanza: tolti i limiti ai prelievi e agli acquisti, come funziona