Valentino, chi è il grande stilista nato a Voghera: età, vita, carriera

Valentino Garavani è uno stilista di fama mondiale, genio e talento indiscusso del mondo della moda. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Basta sentir pronunciare il suo nome e il pensiero va subito ai flash dei fotografi sotto le passerelle delle grandi sfilate di moda. Valentino Garavani, meglio noto come Valentino è uno stilista, creatore dell’omonimo marchio, che ha dato lustro all’Italia nel mondo. Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Valentino Garavani

Valentino Clemente Ludovico Garavani è nato a Voghera (Pavia) l’11 maggio 1932 e fin da giovanissimo è stato attratto dal mondo della moda e dalla creatività sartoriale della stilista locale Ernestina Salvadeo. Ha frequentato una Scuola di figurino a Milano e contemporaneamente studiato francese alla Berlitz School, trascorrendo poi un lungo periodo a Parigi, dove si è perfezionato all’École de La Chambre Syndicale de la Couture.

Leggi anche –> Gianni Versace, da sarto a stilista: poi la malattia e la tragica morte

Negli anni ’50, dopo essersi fatto notare partecipando a un importante concorso, Valentino si è trasferito a Parigi ed è entrato come collaboratore nella Casa di Moda di Jean Dessès e nell’atelier di Guy Laroche. Fatto ritorno in Italia, alla fine degli anni ’50 è stato allievo a Roma di Emilio Schuberth e ha poi collaborato presso l’atelier di Vincenzo Ferdinandi prima di aprire una propria maison. Nel 1957 ha fondato la Valentino insieme ad alcuni soci, fra cui il padre. Ma gli alti costi di gestione, oltre al gusto per il lusso dello stilista, hanno portato i soci a ritirarsi dall’attività, facendo andare la casa di moda quasi in bancarotta. Fu risolutivo l’ingresso nella società del compagno Giancarlo Giammetti, studente di architettura con il quale Garavani avviò una nuova casa di moda, occupandosi esclusivamente dell’aspetto creativo, e lasciando al socio l’aspetto finanziario.

Nel 1959 Valentino ha aperto il suo atelier a Roma in via dei Condotti e nel 1962, dopo il trionfo della sua prima collezione a Pitti Moda di Firenze, è stato consacrato come uno dei più apprezzati e dei più popolari couturiers del mondo: l’edizione francese di Vogue gli dedicò ben due pagine. Il resto è storia: impossibile elencare tutti i successi messi a segno dallo stilista nel corso della sua lunga e sfolgorante carriera. Carriera che, almeno formalmente, si è conclusa il 4 settembre 2007, quando Valentino ha detto addio alla moda.

Per il resto, Valentino vive tra il Castello di Wideville, a Davron, Crespières, nei pressi di Parigi, acquistato nel 1995, residenza cinquecentesca con un parco annesso di oltre 120 ettari, la villa a Roma sulla Via Appia, il palazzo ottocentesco a Holland Park a Londra, nel cui salone si trovano i cinque quadri di Pablo Picasso che fanno parte della collezione dello stilista, l’attico newyorkese a Park Avenue e lo Chalet Gifferhorn, dimora invernale dello stilista a Gstaad. A Roma possiede anche Palazzo Mignanelli, sede dell’omonima casa di moda. Nel 2007 Valentino ha rivelato di aver amato anche l’attrice Marilù Tolo e di averle chiesto la mano ma senza successo. Attualmente è fidanzato con l’ ex modello americano Bruce Hoeksema.

Leggi anche –> Krizia, chi era la stilista innovatrice: carriera, storia e vita privata