Gattuso, una furia contro i suoi giocatori: pugni al muro e urla negli spogliatoi

Gennaro Gattuso non ha digerito la brutta sconfitta del suo Napoli contro lo Spezia e si è infuriato con i suoi negli spogliatoi.

Il Napoli di quest’anno ha tantissimo talento e ci sono state partite in stagione in cui lo ha mostrato con esibizioni di strapotere tecnico. Ci sono poi le occasioni in cui il Napoli si specchia nella propria abilità tecnica e torna ad essere una squadra normale: questo è esattamente ciò che è successo mercoledì sera contro lo Spezia. Una sconfitta che mostra l’incapacità di superare avversari che si arroccano in difesa.

I partenopei sono arrivati davanti alla porta degli avversari con facilità, ma non sono riusciti a concretizzare le occasioni avute (29 tiri verso lo specchio e 10 in porta, ma un solo gol). Un segnale di scarsa cattiveria agonistica, di mancanza di fame sportiva. Difetti che il tecnico fa notare spesso ai suoi durante le partite, specie all’esterno messicano Hirving Lozano: talento immenso che ogni tanto si scopre troppo clemente davanti alla porta. Questo atteggiamento, inoltre, denota una troppa confidenza nel proprio valore, poiché sembra quasi che la convinzione nei propri mezzi porti gli avanti azzurri a pensare che prima o poi risolveranno la partita.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gattuso una furia negli spogliatoi: pugni alle pareti e urla

Un simile comportamento non può essere tollerato da un allenatore, specie da uno come Gennaro Gattuso che della cattiveria agonistica e della fame di vittoria ha fatto un mantra per tutta la sua carriera. Era logico aspettarsi che fosse fuori di sé nel finale di partita ed infatti si è mostrato davanti alle telecamere con un volto decisamente provato ed un espressione carica di disappunto.

Leggi anche ->Napoli Spezia Serie A TIM: streaming DAZN, formazioni, precedenti

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport poco prima delle interviste il tecnico partenopeo aveva letteralmente perso il controllo negli spogliatoi. Pare che abbia sbattuto i pugni contro il muro in diverse occasioni e che abbia urlato contro tutti i suoi calciatori. Sembra che Gennaro li abbia accusati di non avere carattere, di non avere “gli attributi”. Adesso si attende dalla squadra una risposta immediata. Dal punto di vista della classifica la sconfitta non ha cambiato molto, visto che sia Inter che Milan hanno perso, ma il terzo posto si è allontanato e le inseguitrici si sono fatte sotto. Il rischio è che il Napoli perda la possibilità di arrivare in Champions, obbiettivo minimo stagionale.

Leggi anche ->Osimhen positivo, Napoli infuriato: compleanno senza mascherine