Hostess 23enne trovata morta: 11 uomini accusati di stupro e omicidio

Una giovane hostess di 23 anni è stata trovata morta nella vasca da bagno di una camera d’Hotel. 11 uomini indagati di stupro e omicidio.

Undici uomini sono stati accusati di stupro di gruppo e omicidio dopo che un’assistente di volo è stata trovata morta nella vasca da bagno di un hotel nelle Filippine. Christine Angelica Dacera, 23 anni, la scorsa settimana festeggiava il Capodanno nel lussuoso City Garden Hotel con gli amici. Aveva fatto il check-in nella città finanziaria di Makati in compagnia dei colleghi, pronti per una notte di festa. Quando una delle sue colleghe, Rommel Galida, si è svegliata verso le 10 del mattino e l’ha vista nella vasca da bagno ha pensato che Dacera si fosse addormentata, e l’ha coperta con una coperta prima di tornare a letto. Ma quando Galida si svegliò di nuovo, diverse ore dopo, trovò l’amica prima di sensi e di un preoccupante colore bluaceo. Galida ha dato l’allarme allo staff dell’Hotel: Dacera è stata sottoposta a rianimazione cardiopolmonare, ma non ha risposto e per questo motivo è stata portata di corsa all’ospedale Makati Medical Clinic, dove i medici l’hanno dichiarata morta.

Hostess trovata morta in un Hotel, proseguono le indagini nelle Filippine

Gli investigatori stanno aspettando l’autopsia per rilasciare una dichiarazione ufficiale, ma hanno detto che il corpo della giovane donna presentava diversi lividi e tagli sulle cosce e sulle ginocchia. I medici hanno comunicato che il corpo mostrava anche prove di una violenza sessuale, subita poco prima della morte.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Potrebbe interessarti leggere anche —> Lutto nel mondo della musica: morto a 50 anni Marco Collazzoni

La polizia ha provvisoriamente accusato 11 uomini di stupro e omicidio. Tutti e 11 erano colleghi di Dacera, e al momento della morte della ragazza si trovavano nelle stanze d’albergo adiacenti a quella della vittima. Il capo della polizia di Makati City, Harold Depositar, ha detto al Philippine Daily Inquirer che le accuse sono solo provvisorie dal momento che non sono ancora arrivati i risultati dell’autopsia e del rapporto tossicologico. Il colonnello ha detto anche che 3 degli 11 uomini accusati si sono presentati alla polizia, mentre gli altri 8 sono ancora a piede libero.