Andrea Bocelli, la figlia Virginia ha solo 8 anni ma è già un fenomeno al pianoforte

Virginia Bocelli, la figlia di Andrea Bocelli ha solo otto anni ma è già un fenomeno musicale: la famiglia si aspetta grandi cose.

Andrea Bocelli è circondato da talenti. Oltre al figlio Matteo, artista che da anni ormai punta a raggiungere il successo del padre, anche la piccola Virginia sembra che sia propensa a intraprendere la carriera musicale e non nasconde il suo talento. I genitori la mostrano spesso sui profili social ufficiali, suscitando l’ammirazione di tutti i followers. La bambina è apparsa spesso sul profilo di Andrea, per via della sua partecipazione ai video promozionali del nuovo album di “Believe”. Resta “escluso” dalla cerchia di pianisti il figlio maggiore di Bocelli, Amos, che ha deciso di nuotare controcorrente e dedicare la sua vita all’ingegneria aereospaziale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Bocelli (@andreabocelliofficial)

Virginia Bocelli, a 8 anni è già un promessa musicale

Matteo Bocelli, nato nel 1997, segue convinto le orme del padre. Accompagna il padre durante i tour in giro per il mondo, e si è già esibito anche sul palco di Sanremo. Il suo esempio sembra essere seguito anche dalla piccola Virginia, unica figlia nata dal secondo matrimonio di Andrea con Veronica Berti. L’invidiabile talento di Virginia Bocelli è emerso da un video postato sul profilo Instagram del tenore, dove padre e figlia si vedevano suonare insieme in “Ich liebe dich” di Ludwig Van Beethoven. Nonostante abbia solo 8 anni e prenda lezioni di pianoforte da poco, il talento della bambina è evidente e il filmato ha avuto un enorme successo sul web, ricevendo molti complimenti.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Potrebbe interessarti leggere anche —> Andrea Bocelli, la moglie Veronica Berti ha 24 anni in meno: come si sono conosciuti

Andrea Bocelli aveva già presentato la bambina durante un’intervista rilasciata a Chi. Virginia sembra essere una bambina molto dotata, non solo per la musica ma anche per le lingue. Sa parlare molto bene sia l’italiano che l’inglese, e il padre l’ha descritta come “molto indipendente e socievole”. Bocelli ha ammesso: “A me piace che sia così. Del resto a un mese già viaggiava, è venuta spesso ad Haiti con me per la fondazione. Ho poco tempo da dedicarle, ma mi auguro che sia di qualità”.