Veronica Stile, mamma e incinta: morta a causa del Coronavirus

Il dramma di una donna di 33 anni, Veronica Stile, mamma e incinta: morta a causa del Coronavirus, il marito è un ex calciatore.

(Facebook)

Un grave lutto ha colpito la città di Nocera Inferiore, in Campania: una giovane donna, mamma di una piccola bimba di tre anni e in dolce attesa, Veronica Stile, 33 anni, è morta in ospedale. Non si conoscono le cause del decesso, ma a quanto pare avrebbe contratto il Coronavirus, oltre ad avere problemi legati alla gravidanza.

Leggi anche–> Vaccino anti-covid obbligatorio per volare con Qantas

Sposata con Rosario Stanzione, brillante giovane imprenditore, socio della Vendilo, una società che si occupa di vendita on line di ricambi per telefonini, la coppia aveva già un figlio di tre anni e ne aspettava un altro. Il marito della donna aveva anche militato in diverse squadre di calcio.

Leggi anche–> Covid, i vaccinati trasmettono il virus lo stesso? Parla Burioni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Il dramma di Veronica Stile: cordoglio e dolore per la sua morte

Cresciuto nella Nocerina, aveva giocato tra le altre in Savoia, Turris, Battipagliese e Sanremese. La sua giovane moglie, Veronica Stile, oltre ad aver contratto il Coronavirus, che a quanto pare le aveva causato una polmonite, ha dovuto fronteggiare anche complicanze ematologiche e pare soffrisse di piastrinopenia, ovvero che avesse una quantità di piastrine nel sangue inferiore a 150.000/mm3 nel sangue.

Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, su Facebook, ha ricordato la donna con queste parole: “Una ragazza, una collega, una giovane madre è scomparsa oggi. Non saprei dire ora quanto il covid c’entri in questa tragedia. Ma qualunque causa non spiega e non rende accettabile che una ragazza, bellissima, sbocciata alla vita e portatrice con sé di altra vita, possa spegnersi cosi. Non saprei avere altre parole, adesso, per suo marito per suo padre e sua madre per i suoi amici più cari. Non saprei. Comprendete il silenzio”.