Lutto nello sci: morto Valerio Ghirardi, maestro di Isolde Kostner

Un grave lutto nel mondo dello sci alpino: morto Valerio Ghirardi, maestro di Isolde Kostner e allenatore di molte sciatrici.

(screenshot video)

Ancora un lutto nel mondo dello sport, stavolta nelle discipline invernali: si è spento a 58 anni uno degli allenatori più amati e conosciuti al mondo, ovvero il 58enne piemontese Valerio Ghirardi. Ex allenatore della Nazionale di velocità femminile con capitana Isolde Kostner, fu lui a portare la squadra ai Giochi olimpici del 2006, tenutisi a Sestriere.

Leggi anche –> Guido Meda, grave lutto: “La tua parola era Grazie, ora lo dico io a te”

Dopo quell’esperienza, inizia a seguire la spagnola Carolina Ruiz Castillo, quindi tutta la squadra di velocità della nazionale iberica femminile. Tra loro anche Maria Rienda Contreras. Quindi è stato anche l’allenatore dell’atleta paralimpica Melania Corradini, la quale ha ottenuto molte importanti soddisfazioni sotto la sua guida.

Leggi anche –> Guido Meda, chi è: carriera, moglie e figli, curiosità sul telecronista

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La straordinaria carriera da allenatore di sci di Valerio Ghirardi

A partire dal 2014, Valerio Ghirardi è stato quindi allenatore di Tina Maze, fortissima campionessa di sci alpino, che proprio quell’anno vince due ori olimpici. Diverse sono le soddisfazioni che il coach e la sciatrice si tolgono assieme: molti importanti risultati ha infatti ottenuto questo binomio. L’allenatore e maestro di sci lascia Silvana, la compagna con cui ha convissuto negli ultimi anni. Inoltre, lascia due figli, nati da un precedente matrimonio.

Sono inoltre tanti gli amici e appassionati sportivi che lo piangono in queste ore. Infatti, l’allenatore era davvero benvoluto da tutti. In una nota, la Fisi, a nome del presidente Flavio Roda, gli atleti, gli staff tecnici e tutto il personale federale, ha manifestato il cordoglio alla famiglia del noto allenatore in questo momento di dolore per una perdita che ha sicuramente sconvolto il mondo dello sci.