Valeria Graci, perché è finito il sodalizio con Katia Follesa

Valeria Graci, ecco come e perché è finito il sodalizio con Katia Follesa: Zelig non è stata la bella esperienza che tutti pensano.

Il pubblico italiano ricorda benissimo il duo di Zelig Katia&Valeria, ma forse non sa perché le due donne hanno deciso di separarsi e non tornare più a lavorare insieme. In un’intervista rilasciata a Vanity Fair diversi anni fa, Valeria Graci aveva iniziato a mostrare i primi segni di insofferenza: “Ci prendiamo una pausa, non perché sia stufa di far ridere. Siamo brave. Non vedo altre coppie al femminile che sappiano far ridere come noi. E’ che già prima di avere il bambino ho avuto incomprensioni con lei e con altre persone che lavoravano con me. Nessuno credeva alla mia scelta di tornare a studiare recitazione per provare a lavorare nella fiction e nel cinema; per loro dovevo restare una cabarettista”. Sarebbe stata quindi la poca fiducia di Katia nei confronti della carriera di Valeria, ad aver messo a repentaglio tutto quanto. “Io sentivo l’esigenza di essere Valeria Graci”, racconta, “non solo Valeria di Katia & Valeria. Per di più non nasco nemmeno come attrice comica. Quando l’ho incontrata recitavo da cinque anni nel Rocky Horror Picture Show al cinema Mexico di Milano”. E mentre Valeria sognava un futuro nel mondo del cinema, Katia dedicava tutti i suoi sforzi a Zelig. Racconta ancora la Graci: “Mentre io sognavo i musical e il teatro, lei era fissata con Zelig. Fu grazie alla sua ostinazione che facemmo il provino davanti a Gino e Michele. Io non avevo mai visto il programma, non conoscevo nessuno. Katia invece sapeva nomi e volti a memoria, e quando le chiedevo rispondeva: ‘Tu sorridi, poi ti dico’. L’anno dopo, il 2003, eravamo a Zelig Off. Lì ci vide Bisio e ci fece i complimenti: sei mesi dopo eravamo a Zelig”.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Valeria Graci, il dramma: la fine del rapporto col compagno

Katia&Valeria, ecco perché si sono sciolte dopo Zelig

Dopo la rottura Valeria ha lavorato come attrice in varie fiction, mentre Katia è rimasta alla conduzione in solitaria del programma di gossip “Salsa rosa” su Comedy Central. La Graci ha parlato anche di Vanessa Incontrada, che avrebbe avuto un ruolo non indifferente nella rottura della relazione con Katia: “Purtroppo negli ambienti in cui ci sono tante donne la gelosia e l’invidia sono una costante. Torni al lavoro e trovi tutti pronti a vedere quanti chili hai preso e se sei più brutta. Figurati Vanessa che di Zelig era la protagonista. Devi avere le palle per non prendertela, avere una forte autostima. Altrimenti è un attimo farti ammazzare”. E la situazione non sarebbe migliorata nemmeno dopo la gravidanza di Valeria: “Io a Zelig incinta non ci sono praticamente mai stata: andai via al terzo mese di gravidanza e rientrai solo dopo aver partorito. Mio figlio aveva solo un mese quando sono tornata a lavorare; l’incubo vero erano le prove la domenica pomeriggio, quando vorresti stare a casa con la tua famiglia. Però ho chiamato Vanessa per dirle che ero con lei. Sul lavoro le persone che ti chiedono come stai sono rare. Se ti aspetti un trattamento diverso sul lavoro, ti illudi. Infatti io, nel mondo dello spettacolo, amiche non ne ho”. Ma nonostante le difficoltà, Zelig è stata una bella esperienza e la Graci è rimasta in buoni rapporti con la maggior parte dei colleghi: “All’interno del programma ci sono persone con cui andrei a cena o a fare una vacanza, altre con cui ho scambiato forse tre parole in tutti questi anni. Gino e Michele sono degli zii per me, severi ma molto protettivi. Claudio Bisio è la persona più umile che abbia conosciuto”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!