Loredana Bertè, “Sono stata violentata” | Il racconto fa venire la pelle d’oca

Loredana Berté ha confessato l’episodio più traumatico della sua vita a Barbara D’Urso: aveva solo 17 anni, è stato terrificante.

Loredana Bertè

Ospite a Domenica Live di Barbara D’Urso, nel 2017 Loredana Bertè ha raccontato per la prima volta una tragedia del suo passato che l’accompagnerà per tutta la vita. In studio la Bertè ha parlato del suo passato e delle sofferenze vissute: dalla morte di Mia Martini alla madre che non si è mai interessata a loro, pensando solo ai soldi. “A mia madre non gliene fregava niente di me”, ha detto la Berté. “Sono andata al suo funerale per vederla seppellire. Mio padre, invece, mi ha picchiato perché quando è morta Mimì gli ho detto ‘figlio di puttana che cosa hai fatto a mia sorella?’. Picchiava mia sorella, mia madre, tutti. L’abbiamo vista tutti Mia dentro la bara. Era piena di lividi”. Dopo una lunga intervista fatta di ricordi, emozioni, rimpianti, Loredana Bertè ha parlato anche del suo più grande senso di colpa:“Se avessi fatto meno viaggi, forse, Mia sarebbe ancora viva. Lei voleva sempre darmi un telefono, ma io non l’ho mai voluto prendere. Se lo avessi preso quella sera sarebbe ancora viva. Mi sento ancora la sua voce addosso”. 

Potrebbe interessarti leggere anche –> Loredana Bertè svela: “La morte di Mimì? Dovevo darle ascolto”

Loredana Berté, violentata quando era minorenne

perché non è andata a Domenica In

Ma l’evento più traumatico di tutti è stato un altro. “Sono stata violentata a 17 anni”, ha detto Loredana Berté. “Noi del gruppo facevamo le serate. Eravamo a Torino in un locale da un mese. Io ero l’unica vergine del gruppo. C’era questo signore molto gentile, mi mandava sempre i fiori in camerino. Le mie amiche dicevano di andarci e dopo un continuo fare così, ho ceduto. Mi viene a prendere con la sua Ferrari, ma invece di portarmi a casa sua, mi porta in un bilocale fuori Torino. Come chiude la porta a chiave mi prende un colpo. Appena ha chiuso la porta mi ha preso a calci e a pugni. Mi ha violentata. Mi ha strappato tutti i vestiti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Non so con quale forza sono uscita da quella casa e mi sono buttata in strada. Ero tutta piena di sangue e mi hanno portato in ospedale. Questa è stata la mia prima volta. Dopo questa esperienza non ho voluto vedere uomini per tre anni”. Loredana Bertè racconta di non aver potuto raccontare l’accaduto a nessuno all’epoca, altrimenti l’avrebbero “riempita di botte”.