Emergenza Covid a Bronte: nella casa di riposo è rimasto un solo infermiere

Continua l’emergenza Covid a Bronte (Catania): drammatica la situazione in una casa di riposo, rimasta con un solo infermiere per 70 pazienti.

Se a livello nazionale l’emergenza Covid sembra mostrare segnali di miglioramento, ci sono singole zone in cui l’epidemia sta ancora infliggendo duri colpi alla sanità locale e alla popolazione. Uno di questi centri è sicuramente il paesino pedemontano di Bronte, comune facente parte della città metropolitana di Catania che già da diverse settimane è in zona rossa.

Leggi anche ->Ristori ter, arriva l’ok del Cdm: 1,45 miliardi di aiuti, chi ne ha diritto

In un primo momento l’istituzione della zona rossa nel paese etneo era stata imposta sino al prossimo 25 novembre. La speranza della sanità locale e dell’amministrazione comunale era che queste settimane potessero bassare per fare abbassare la curva dei contagi e permettere alle strutture sanitarie di respirare. Purtroppo ad oggi la situazione rimane critica ed il governatore siciliano Nello Musumeci si è visto costretto a firmare un’ordinanza con la quale prorogare di una settimana la zona rossa. Il prossimo termine dunque è il 4 dicembre.

Leggi anche ->Sicilia, possibile nuova ordinanza di Musumeci: obbligo di mascherine

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Emergenza Covid a Bronte: rimasto un solo infermiere nella casa di cura

A preoccupare in particolar modo è lo stato d’emergenza che si vive in questi giorni nella casa di riposo per anziani San Vincenzo de’ Paoli. In questa, infatti, è rimasto un solo infermiere per occuparsi di ben 70 pazienti. Nella struttura risiedono anziani, ma anche persone affette da disabilità mentali e dunque bisognose di un aiuto specialistico. Nell’appello lanciato dal Prefetto si legge che all’interno della struttura ci sono numerosi casi di covid. Inoltre sottolinea che il responsabile al momento ha grosse difficoltà a reperire personale sanitario adatto a curare i pazienti. La sezione locale del Pd ha lanciato un appello al governo in cui si legge: ” Intervenga l’esercito”.

Covid