Bimba di 2 mesi morta: eroina nelle urine, nei guai madre e nonna

Sconvolgente tragedia familiare nel Texas, bimba di 2 mesi morta: eroina nelle urine, nei guai madre e nonna, oltre al compagno di quest’ultima.

Una vicenda raccapricciante quella che arriva in queste ore dagli Usa, dove la polizia afferma che una bambina di 2 mesi è risultata positiva all’eroina. La neonata è stata trovata insensibile con segni di iniezione in una casa del Texas occidentale durante il fine settimana scorso. Due giorno dopo l’arrivo in ospedale, è morta.

Leggi anche -> Maria Chiara morta per overdose, il fidanzato: “Le ho iniettato l’eroina”

La polizia di San Angelo ha detto che Brixlee Marie Lee – questo il nome della piccola – è morta martedì al Cook Children’s Medical Center di Fort Worth. La polizia dice che gli agenti hanno portato la bimba all’ospedale San Angelo sabato dopo aver risposto a una segnalazione di una neonata priva di sensi. Il personale dell’ospedale ha trovato segni di iniezione sulle estremità e sulla testa e la sua urina è risultata positiva all’eroina.

Leggi anche -> Eleonora Giorgi, la confessione: “Quasi morta per l’eroina, mi ha salvata lui” 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Choc per la bimba di 2 mesi morta in Texas: somministrata eroina

Mamma abbandona figli

La bimba è stata portata d’urgenza allo Shannon Medical Center nelle prime ore del mattino di sabato 7 novembre 2020 dopo che gli agenti l’hanno trovata priva di sensi in una casa privata, viene spiegato dalla polizia che ha ricostruito la drammatica vicenda su Facebook. Quindi, la neonata è stata trasportata più tardi quel giorno al Cook Children’s Medical Center di Fort Worth, dove è rimasta in vita fino a quando i medici hanno dichiarato la sua morte, tre giorni fa.

La mamma della bimba, la ventunenne Destiney Harbour, la nonna materna, la 37enne Christin Chanelle Bradley e il fidanzato di quest’ultima, il 34enne Dustin Wayne Smock, sono stati accusati di lesioni gravissime, al momento colpose, ma la loro posizione si potrebbe aggravare nelle prossime ore. Non è infatti chiaro al momento se l’eroina sia stata somministrata in maniera consapevole. Sul corpicino della neonata, verrà ora effettuata l’autopsia.

Droga bambini