Selvaggia Lucarelli racconta la sua storia con Lorenzo: “Il primo bacio? Da film”

Selvaggia Lucarelli ha raccontato a ‘L’Assedio’ i retroscena della sua storia d’amore con Lorenzo, descrivendo persino il primo bacio.

Siamo abituati a vedere Selvaggia Lucarelli come un’opinionista forte, con un giudizio duro nei confronti del mondo. Conoscendo solo il personaggio televisivo, dunque, potremmo pensare che la giornalista sia una persona dura in ogni aspetto della sua vita, ma non è così. Ieri sera, nell’ultima puntata de ‘L’Assedio‘, Selvaggia ha mostrato in televisione il suo lato tenero.

Leggi anche ->GF Vip, il bacio lunghissimo e focoso di Tommaso Zorzi – VIDEO

Ospite di Daria Bignardi insieme al fidanzato Lorenzo, Selvaggia ha raccontato i retroscena di una relazione che l’ha resa felice e sembra averla portata ad instaurare un rapporto che potrà durare molto a lungo. Il fidanzato viene descritto come una persona solare, ottimista e spesso positiva nei confronti del mondo, ma anche capace di essere molto critico e lucido nella valutazione. Insomma da un lato riesce a far vedere alla Lucarelli il lato positivo, dall’altro le tiene testa quando c’è bisogno di farlo.

Leggi anche ->Federico Fashion Style senza mascherina, Selvaggia Lucarelli lo attacca

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Selvaggia Lucarelli svela i retroscena della sua relazione con Lorenzo

La giornalista mette subito in chiaro di aver capito nel primo istante che Lorenzo poteva essere la persona giusta: “Quando ho conosciuto lui ho pensato: finalmente ho smesso di soffrire”. Selvaggia racconta di apprezzare la positività del compagno, ma anche che a volte questo suo modo di affrontare il mondo la infastidisce: “Lui è sempre felice, è sempre ottimista e radioso. A volte vorrei ucciderlo”. Tuttavia precisa: “Comunque in privato è critico e polemico, così appaio invece io col mondo esterno“. Infine la Lucarelli racconta come e dove è avvenuto il primo bacio: “è stato sotto l’Arco della Pace. Un clichè, come in un film di Pieraccioni”.