Regole del Governo per il Natale: cene, regali, veglioni

Il governo è pronto a varare un vademecum per le festività di dicembre, Natale compreso, per permettere agli italiani di passarlo in famiglia.

Sebbene il Dpcm adesso in vigore si conclude il prossimo 3 dicembre, ad oggi non è possibile dire con certezza che le disposizioni approvate la scorsa settimana non verranno prolungate ulteriormente. Tutto dipenderà dall’andamento della curva epidemiologica nelle prossime settimane, ma la speranza è che la situazione migliori e che gli italiani possano, con delle limitazioni, passare il Natale ed il periodo delle feste con più serenità.

Leggi anche ->Mercatini di Natale 2020 cancellati in tutta Italia

Ciò che è emerso con chiarezza dalla comunicazione di Conte alla nazione, è che anche nel migliore dei casi dovrà essere un Natale differente dal solito. Non si potrà organizzare cenoni di famiglia con decine di invitati, ne lasciarsi andare ad abbracci, balli e baci durante il prossimo Capodanno. Limitazioni che sono state confermate qualche giorno dopo anche dall’infettivologo dell’Ospedale Sacco di Milano Massimo Galli. Questo, infatti, ha spiegato che il Natale come lo conosciamo, per questo 2020, ce lo siamo giocati.

Leggi anche ->Coronavirus, De Luca polemico: “Campania a rischio lockdown a Natale”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Regole del Governo per il Natale

Nella speranza che la curva epidemiologica migliori nelle prossime settimane, il governo sta pensando ad una specie di vademecum per le feste natalizie. Qualcosa di simile a quanto fatto negli Stati Uniti per le festività di Halloween e del Giorno del Ringraziamento. A confermare che ci sarà un provvedimento proprio per il Natale è stata la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, in un’intervista rilasciata al ‘Messaggero’.

Se tutto va come previsto, verranno permesse le cene di Natale, ma solo quelle riguardanti il nucleo familiare stretto. Verranno concesse maggiori libertà ai negozi e ai centri commerciali, per permettere agli italiani di acquistare i doni per i propri cari e al contempo ai negozianti di non perdere i guadagni di uno dei periodi più redditizi dell’anno. Non sarà possibile, però, organizzare feste e bisognerà rispettare regole sul distanziamento e sul numero massimo di persone. Un Natale, insomma, all’insegna della famiglia anche se un po’ diverso dal solito.