Morto a 84 anni il regista Pino Solanas: lutto nel mondo del cinema

Muore a 84 anni il regista argentino Pino Solanas: era malato di Covid da ottobre e ricoverato in gravi condizioni da diverse settimane.

Era ricoverato da settimane in ospedale in gravi condizioni, dopo essere risultato positivo al Covid: muore così a 84 anni il regista Pino Solanas nella sua amata Parigi, dove svolgeva la funzione di ambasciatore di Buenos Aires all’UNESCO.

Chi era Pino Solanas, morto di Covid 84 anni

Il regista argentino Pino Solanas è tra i nomi più importanti e celebri della stagione del cinema politico in Argentina e fondatore, insieme a Octavio Getino e Fernando Vallejo del gruppo ‘Cine-Liberation’ argentino. “L’ora dei forni”, dedicato a Che Guevara, “Tangos – L’esilio di Gardel” e “Sur”, sono solo alcune delle sue più importanti pellicole, molte delle quali hanno vinto premi e riconoscimenti internazionali. In particolare, il suo film più celebre, “L’ora dei forni” è stato girato clandestinamente durante la dittatura di Onganìa e presentato in Italia nel 1968 alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. Nel 1969 il film fu proiettato al Festival di Cannes, durante della Semaine de la Critique, e Solanas fu intervistato da Jean-Luc Godard per la televisione.

Leggi anche–> Lo strazio dei Pooh, Stefano D’Orazio morto di covid da solo

Enorme dolore per Pino Solanas. E’ morto compiendo le sue funzioni di ambasciatore dell’Argentina presso l’UNESCO. Sarà ricordato per la sua arte, per il suo impegno politico e per la sua etica messa sempre al servizio di un Paese migliore” con queste parole il Ministro degli Esteri argentino ha condiviso la notizia della morte di Pino Solanas attraverso i canali social.

Leggi anche–> Bobby Ball | morto il noto attore inglese | ‘Ucciso dal virus’

Lo ricordiamo anche per avera collaborato con il grande musicista Astor Piazzolla per la realizzazione di diverse colonne sonore di film.

Leggi anche–> Francesco Totti, morto il padre Enzo: aveva il Coronavirus