Gigi Proietti, lo straziante omaggio della Rai all’attore scomparso – VIDEO

Video dedica a Gigi Proietti, lo straziante omaggio della Rai all’attore scomparso: immagini trasmesse a reti unificate.

Gigi Proietti

La morte di Gigi Proietti è un lutto che ha lasciato senza parole l’intera Italia: il grande attore è scomparso improvvisamente a 80 anni, dopo un gravissimo malore. Da diverso tempo, era malato di cuore e quella patologia non gli ha lasciato scampo. Circa un anno e mezzo fa era stato operato all’aorta proprio per evitare che avesse dei malori fatali.

Leggi anche: Gigi Proietti, com’è morto l’attore? La spiegazione del medico

Appena lo scorso 17 ottobre era stato ricoverato nella clinica Villa Margherita poiché non si sentiva al massimo delle forze. Il dottor Lucherini – che lo aveva in cura – spiega: “Il problema di un cuore che non funziona bene crea uno scompenso su tutto il resto, dando il via a patologie multiorgano”.  Praticamente quasi fino all’ultimo il grande attore è rimasto comunque lucido.

Leggi anche: Addio a Gigi Proietti, oggi i funerali e l’omaggio in Campidoglio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il video con dedica della Rai a Gigi Proietti

Gigi Proietti funerali

Nella giornata di oggi, non solo Roma ma tutta Italia gli ha reso omaggio. Gigi Proietti è stato omaggiato in Campidoglio e c’è anche stata una standing ovation al Globe Theatre, la sua “creatura”. Successivamente c’è stato il funerale svoltosi in forma privata nella Chiesa degli Artisti. Ad accompagnare l’attore in questo suo ultimo viaggio, la moglie Sagitta e le due figlie, ma anche tanti amici, quelli di sempre e quelli più recenti, soprattutto attori da lui formati nella sua scuola di recitazione.

Walter Veltroni, Edoardo Leo, Marisa Laurito e tanti altri hanno letto dei messaggi in ricordo dell’attore. Oltre 5 minuti di standing ovation ha accompagnato l’arrivo del feretro al Globe Theatre. C’erano tra i presenti anche Flavio Insinna ed Enrico Brignano. Alle 14.00 in punto infine l’omaggio della Rai con un breve video straziante di una trentina di secondi per provare a riassumere in pochissime immagini una carriera davvero immensa.