Chiara Santinello, chi era la 19enne morta questa notte in un incidente stradale

La giovanissima Chiara Santinello è deceduta a causa di un incidente stradale questa notte. Scopriamo chi era la vittima.

Talvolta è questione di istanti, centimetri o casualità, il discrimine tra la vita e la morte. Questo vale soprattutto quando ci si trova in auto ed il pericolo aumenta in maniera esponenziale. Lo dimostra ancora una volta quanto successo ieri notte a Minerbe, quando la giovanissima Chiara Santinello stava facendo ritorno a casa. La ragazza era quasi giunta a destinazione, ancora pochi metri e sarebbe tornata nella sua stanza per godersi una notte di meritato e piacevole riposo.

Leggi anche ->Doppia tragedia, migliori amici di 11 e 10 anni morti a causa di un incidente

Purtroppo però, per cause ancora al vaglio degli investigatori, Chiara ha perso il controllo del mezzo e la sua Lancia Ypsilon si è andata a schiantare contro un albero. L’urto contro l’arbusto le è stato fatale. Ieri sera c’era un po’ di nebbia e l’asfalto era reso scivoloso dall’umidità. Possibile che la ragazza sia stata colpita dalla stanchezza o che il mezzo sia andato in controsterzo prendendo una curva, fatto sta che non è riuscita ad evitare l’impatto né a frenare prima di colpire l’albero.

Leggi anche ->Ragazza di 13 anni muore per le convulsioni: sono causate dall’iPad

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La morte di Chiara Santinello lascia nello sconforto i suoi familiari: giovedì i funerali

Quando i soccorsi sono giunti sul luogo del sinistro, i vigili del fuoco si sono occupati di estrarre il corpo della giovane dall’abitacolo. Gli operatori del 118, invece, hanno cercato di rianimarla prima di portarla sull’ambulanza ed in ospedale. Malauguratamente i loro sforzi si sono rivelati vani, troppo gravi le lesioni riportante nell’incidente, e ne hanno dovuto dichiarare il decesso.

Chiara Santinello aveva da poco concluso la scuola, diplomandosi la scorsa estate all’Istituto Marco Mighetti di Legnago. Aveva deciso di non intraprendere la carriera universitaria, almeno non per il momento. Poco tempo prima dell’incidente fatale aveva cominciato a collaborare con il centro logistico dei supermercati di Cerea. Un buon posto, specie in questo periodo storico, che le avrebbe consentito una continuità retributiva anche in caso di lockdown.

Chiara ieri sera stava tornando a casa proprio dal posto di lavoro. La ragazza lascia i genitori e la sorella. Amici e parenti sono distrutti per l’accaduto e si sono chiusi nel dolore per la morte di una ragazza che aveva ancora tutta la vita davanti. Giovedì 5 novembre, alle ore 15, si terranno i funerali nella chiesa parrocchiale di Minerbe.