Vaccino, Conte spiega: prime dosi a dicembre, per i cittadini solo in primavera

Le prime dosi del vaccino per Covid-19 potrebbero essere pronte già a dicembre 2020, ma i cittadini dovranno aspettare la primavera per riceverle.

vaccino virus 2021

Nuovi aggiornamenti per quanto riguarda il vaccino per Covid-19 da parte del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Intervenuto alla Festa del Foglio, il presidente ha spiegato che l’EMA ha iniziato la fase di “rolling review”, e che confida di poter iniziare a distribuire il vaccino già a dicembre. “Arriveranno qualche milione di dosi per paese”, ha spiegato Conte. Sarà dunque necessario che ogni paese elabori un piano d’azione per intervenire subito sulle fasce più fragili e vulnerabili della popolazione.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Vaccino | Agenzia Europea del Farmaco: “Solo a 2021 inoltrato”

Aggiornamenti vaccino Covid-19: ai cittadini solo in primavera 2021

“Abbiamo avuto l’altroieri una videoconferenza con i leader europei e le istituzioni comunitarie, la presidente (della Commissione Europea ndr) Von Der Leyen ci ha aggiornato sulla ricerca per i vaccini”, ha spiegato Giuseppe Conte. “Ci sono contratti che prevedono la consegna, in tempi stabiliti. Ovviamente non arriveranno tutte le dosi che ci farebbero comodo per contenere la pandemia. […] Noi confidiamo di averlo già a dicembre, ma non significa che avremo tutti il vaccino. Bisognerà aspettare la primavera per avere accesso ad una quantità nettamente superiore di dosi”. Bisognerà dunque aspettare i mesi di primavera perché i cittadini “normali” possano ricevere il vaccino. “In primavera inoltrata confidiamo di essere venuti a capo di questa situazione e speriamo che qualche mese prima usciremo dalla curva più preoccupante”, ha concluso il presidente del Consiglio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!