Luca Toni rapinato da banditi mascherati e armati di pistole mentre era in casa

Attimi di terrore per il campione del mondo 2006 Luca Toni: una banda di banditi armati di pistore ha fatto irruzione in casa per una rapina.

Getty Images

L’ex calciatore Luca Toni (campione del mondo con la nazionale nel 2006) è stato vittima di una rapina in casa lo scorso giovedì notte. A raccontare la vicenda è la ‘Gazzetta di Modena’, dove si trovano i dettagli di un colpo che sembra essere stato escogitato dai malviventi nel minimo dettaglio. Solitamente, infatti, i rapinatori attendono che le vittime escano di casa per introdursi negli appartamenti o ville e prendere tutti i beni di valore prima di essere visti.

Leggi anche ->Luca Toni e Matteo Salvini insieme al comizio: ecco cos’è successo

Secondo quanto rivelato dal quotidiano modenese, invece, giovedì in tarda serata tre uomini mascherati e armati di pistole si sono introdotti nella villa dell’ex calciatore a Montale. Pare che i rapinatori fossero a conoscenza delle abitudini dello sportivo e che siano entrati in casa dove questo si trovava insieme ai figli. Senza perdere tempo i tre hanno ordinato a Toni di consegnare tutti i beni di valore, evitando di mettere in allarme i figli dell’ex calciatore (evidentemente in altre stanze).

Leggi anche ->Falsa rapina | ragazzina inventa aggressione | ‘I miei lavorano sempre’

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Luca Toni rapinato mentre era in casa con i figli: si cercano i colpevoli

Luca Toni non ha opposto resistenza ed ha consegnato tutto ciò che i malviventi gli hanno chiesto. Una volta afferrato il bottino, i tre uomini si sono dileguati salendo a bordo di un’auto nera, probabilmente una  Audi. Possibile che ad attenderli ci fosse un quarto complice che aveva il compito di fare da vedetta e al contempo di fare l’autista.

L’ex calciatore ha denunciato immediatamente l’avvenuta rapina, ma quando le forze dell’ordine sono giunte in casa sua, i rapinatore avevano già fatto perdere le proprie tracce. In base alla dinamica dell’accaduto, gli agenti sono convinti che i rapinatori fossero dei professionisti e non escludono che nella progettazione del colpo ci possano essere coinvolte altre persone. Per scoprire chi si trova dietro la rapina, la polizia ha istituito una task force che ha il compito d’indagare sull’accaduto.