Incidente a catena nel trapanese: pullman si ribalta, almeno un morto

Tragico incidente a catena nel trapanese, un pullman con a bordo 15 persone si è ribaltato dopo essersi scontrato con un’auto.

Le autorità in queste ore stanno vagliando i dati dei rilevamenti e le testimonianze dei presenti per stabilire la dinamica di un grave incidente a catena verificatosi all’altezza di Castelvetrano (Trapani), sulla strada che conduce a Santa Ninfa. Secondo quanto emerso dalla cronaca locale, ieri pomeriggio un pullman della ditta privata Salemi si è scontrato con una Ford Fiesta. Dopo l’urto il mezzo pesante si è ribaltato su un lato, nel sinistro sono coinvolte anche altre vetture.

Leggi anche ->Serena Greco morta a 38 anni, incidente devastante: aveva due bimbi

A bordo del pullman, oltre all’autista, erano presenti 15 persone, il cui stato di salute al momento è incerto. Secondo quanto riferito dal ‘Giornale di Sicilia‘ sarebbero morte due persone nell’impatto: un automobilista ed un passeggero del pullman. Un terzo sarebbe in condizioni gravi ed è stato trasportato d’urgenza in ospedale. Sul bilancio delle vittime ci sono delle notizie discordanti, i quotidiani nazionali, infatti, riportano la morte di una sola persona, mentre pare che tutte le fonti siano concordi nel riportare le gravi condizioni del passeggero portato in ospedale.

Leggi anche ->Treno travolge pullman, è una strage: 17 morti e decine di feriti

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pullman si ribalta a Castelvetrano dopo un’incidente: s’indaga sulla dinamica

Per diverse ore ieri le forze dell’ordine hanno recintato la zona dell’incidente per permettere ai soccorritori di operare in massima sicurezza. Il traffico è stato dunque deviato sulla A29 ed interdetto sulla statale che porta da Castelvetrano a Santa Ninfa. Terminate le operazioni di soccorso, le forze dell’ordine si sono occupate di effettuare i rilevamenti utili a ricostruire la dinamica del sinistro. Al momento non è stata comunicata alcuna ricostruzione ufficiale, dunque, non è noto il modo in cui i mezzi siano venuto a contatto.