Francia, prof decapitato in strada: “Mostrò vignette su Maometto”

Orrore in Francia, prof decapitato in strada mentre il suo aggressore è stato poi ucciso: “Mostrò vignette su Maometto”.

(GEOFFROY VAN DER HASSELT/AFP via Getty Images)

Un uomo armato di coltello, sospettato di aver commesso un omicidio, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco dalla polizia a Éragny, in Val-d’Oise. Stando a quanto si è finora appreso, gli agenti di polizia municipale di Conflans-Sainte-Honorine (Yvelines) sono stati minacciati dall’uomo che è stato poi freddato.

Leggi anche: Allerta terrorismo | centro commerciale e stazione evacuati a Parigi | FOTO

Questi si trovava affianco alla sua vittima, che aveva appena decapitato al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine. È fuggito prima di essere colpito dagli agenti del BAC. Lo riferiscono i media francesi in questi minuti. La polizia giudiziaria di Cergy-Pontoise si è recata sul posto per fare accertamenti. Un coltello e una pistola sono stati trovati vicino al corpo del sospetto.

Leggi anche: Attentato Francia, pianificava strage in stile 11 settembre: arrestato

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era il prof decapitato in strada in Francia: l’ombra dell’integralismo

(THOMAS COEX/AFP via Getty Images)

Per ora, se non si conoscono le sue motivazioni, la procura antiterrorismo ha annunciato di essere stata allertata. È stata aperta un’indagine per “omicidio in connessione con un’impresa terroristica” e “associazione terroristica criminale”. L’inchiesta su quanto accaduto nel pomeriggio di oggi in Francia è stata affidata alla Sdat (sottodirezione antiterrorismo) della polizia giudiziaria e alla DGSI (direzione generale della sicurezza interna).

Non viene assolutamente esclusa la pista del fanatismo religioso di matrice islamica. Secondo le informazioni raccolte da 20 Minutes, la vittima è un’insegnante di storia-geografia. In base alle indicazioni date da alcuni testimoni, ma non ancora confermate, l’uomo ucciso in classe aveva mostrato ai suoi studenti caricature di Maometto durante una lezione sulla libertà di espressione.