Carlo Conti, la verità sulla morte del padre quando lui era piccolo

Carlo Conti, la verità sulla morte del padre avvenuta quando lui era piccolo. Le mille difficoltà da affrontare, una mamma fortissima e ora la paternità da vivere senza un riferimento del passato.

Quando è scomparso Fabrizio Frizzi, Carlo Conti ha mostrato il suo lato umano a tutta Italia. Il conduttore si era speso con la Rai per permettere all’amico di tornare in onda e quando questo se n’è andato ha sentito un vuoto interiore che è difficile da colmare.

Leggi anche -> Carlo Conti, il folle gesto in diretta con Gianna Nannini scatena le polemiche

Da quel giorno il presentatore Rai ha deciso di dedicare molto più tempo alla sua famiglia, consapevole che qualora avesse scoperto di essere malato, avrebbe rimpianto il fatto di non aver dedicato sufficiente tempo alla famiglia.

Leggi anche ->Carlo Conti, chi era la mamma Lolette: il dramma dell’infanzia

D’altronde Carlo è da sempre legatissimo al concetto di famiglia e ai suoi cari. Da piccolo, infatti, è cresciuto senza il padre (venuto a mancare prematuramente) ed ha sempre ammirato come la madre sia riuscita a sopperire all’assenza. Tuttavia il dolore per la scomparsa del genitore è qualcosa che non si cancella mai, così sin da quando è nato il piccolo Matteo, il conduttore cerca di stabilire un rapporto speciale con il figlio.

Carlo Conti: “Ho perso mio padre quando avevo 18 mesi”

A rivelarlo è stato lo stesso Carlo Conti in un’intervista concessa al settimanale ‘Chi‘. In quella occasione infatti ha dichiarato: “Ho pensato tanto a mia madre vedendo Francesca diventare madre, mentre, quando ho iniziato a giocare con mio figlio, mi è venuto in mente mio padre, che ho perso quando avevo 18 mesi”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il pensiero di suo padre e il rimpianto di non averlo potuto conoscere sono stati sempre presenti in lui, tanto che durante la crescita del figlio ha pensato a come sarebbe stato il rapporto con lui. Proprio partendo da quella idea Carlo sta cercando di instaurare il rapporto con il figlio: “Faccio con Matteo le cose che, forse, ‘il mi’ babbo’ avrebbe fatto con me”.

(screenshot video)