Marco Vannini, cosa accade ora: Antonio Ciontoli andrà in carcere?

Sentenza processo di Appello Bis per morte Marco Vannini, cosa accade ora: Antonio Ciontoli andrà in carcere?

Marco Vannini storia

Arrivato nel pomeriggio di oggi a sentenza il processo per la morte di Marco Vannini, a carico di Antonio Ciontoli e di tutti i componenti della sua famiglia. Il giovane morì per un singolo colpo di pistola nella villetta dei Ciontoli a Ladispoli, tra il 17 ed il 18 maggio del 2015. Oggi le condanne nell’Appello bis sono state più gravi che nel primo processo d’Appello.

Leggi anche –> Marco Vannini ultimissime | Ciontoli al processo | ‘Io unico responsabile’

Come si ricorderà, la Cassazione aveva annullato quella sentenza e rimandato tutto a un nuovo processo. Oggi la sentenza bis: Antonio Ciontoli è stato condannato a 14 anni di reclusione per l’omicidio volontario con dolo eventuale; il resto della famiglia a 9 anni e 4 mesi di reclusione per omicidio volontario anomalo.

Leggi anche –> Sentenza Processo Vannini in diretta: la decisione del giudice

Cosa accadrà adesso dopo la sentenza del processo Marco Vannini

Marco Vannini ultimissime processo

I familiari di Antonio Ciontoli condannati sono la figlia Martina, ex fidanzata della vittima, l’altro figlio, Federico, e la moglie Maria Pezzillo. I giudici non sembrano aver avuto dubbi: il ragazzo si sarebbe salvato se uno solo dei componenti della famiglia avesse chiamato per tempo i soccorsi. La prima reazione alla sentenza è il commento della mamma di Marco Vannini, Marina Conte: “La prima cosa che faccio è andare da Marco. Sono sicura che il custode, anche se chiuso, riapre il cimitero per dargli un bacio e dirgli che finalmente la giustizia ha fatto il suo corso e domani gli porterò quel mazzo di fiori che da 5 anni speravo di portargli”.

Ma cosa accade adesso? In molti si chiedono se la famiglia Ciontoli potrà mai finire in carcere. Dopo la prima sentenza di primo grado, con le pene minime per gli altri componenti della famiglia, era emerso che soltanto Antonio Ciontoli avrebbe potuto rischiare il carcere. Ora non sarebbe così: davvero i Ciontoli potrebbero finire in cella. Ci sono però alcune considerazioni da fare, la prima è che ovviamente la sentenza di oggi non è definitiva e andrà confermata dalla Cassazione. La seconda è che la famiglia di Marco Vannini ha espresso sempre il desiderio di giustizia e non di vendetta. Marina Conte appena qualche giorno fa commentava: “Non sono gli anni, ma deve passare un messaggio di giustizia perché loro erano tutti in quella casa e Marco si poteva salvare”. Stessi concetti espressi oggi da suo marito.

Omicidio Vannini