Massimo Lopez: “Ho avuto paura di morire” | La confessione del comico

Massimo Lopez, oggi ospite a Domenica In. Un anno fa confessava un’esperienza traumatizzante da Caterina Balivo.

 

Massimo Lopez sarà oggi ospite a Domenica In. Poco più di un anno fa il comico era stato da Caterina Balivo, a “Vieni da me”, dove aveva raccontato un’esperienza che gli ha cambiato la vita. In quell’occasione Lopez aveva ricordato Anna Marchesini, sua amatissima collega scomparsa nel 2016 a causa di una grave artrite reumatoide. Massimo aveva ricordato la compagna con affetto, parlando anche del collega Tullio Solenghi: “Eravamo tre teste di gioia e allegria”, ha detto riferendosi al trio. A proposito del bellissimo rapporto interno al gruppo ha raccontato: “Noi del trio non abbiamo mai litigato […] Chiaro che le discussioni c’erano, ma non c’è mai stato un vero litigio. Anche quando ci siamo detti addio, dopo dodici anni insieme, non c’è stato un litigio. Fui io a dire di interromperci per due o tre anni e poi rincominciare”. Dopo il ricordo di Anna Marchesini, con cui ha commosso tutto il pubblico, Massimo Lopez ha raccontato a Caterina alcuni aspetti intimi della sua vita privata.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Massimo Lopez, chi è: età, carriera, vita privata dell’attore e doppiatore

Massimo Lopez, l’intervista un anno fa in cui raccontava la paura di morire

Il comico si è allargato sopratutto per quanto riguarda i problemi di salute che lo hanno tenuto a lungo lontano dagli schermi televisivi, ma anche dagli spettacoli teatrali. Nell’intervista di un anno fa l’uomo ha raccontato di un epilogo che avrebbe potuto essergli fatale: un giorno, tempo fa, è stato colpito da un infarto improvviso mentre stava recitando. Ha raccontato: “Stavo recitando, ho sentito un indolenzimento e non capivo perché. Ho pensato che non mi ero allenato e ho continuato a recitare, ma il dolore diventava sempre più forte. Mi sono dato tempo ancora un minuto perché ho capito che fosse una cosa cardiaca”. Con sangue freddo, dunque, Massimo si è allontanato dal palco e dietro alle quinte ha chiesto di chiamare i soccorsi. “Mi sono fermato e ho detto che non potevo più andare avanti. Sono andato dietro alle quinte e ho chiesto al mio collaboratore di chiamare un’ambulanza. Ero tranquillo, avevo capito perfettamente cosa stava capitando e che era un infarto. Sai quando hai paura prima di un evento e sei sempre terrorizzato? Poi quando accade, passa la paura”. Anche all’interno dell’ambulanza, nonostante la consapevolezza del pericolo di morte, Massimo racconta di essere rimasto tranquillo: “Ho pensato di morire, mentre ero in ambulanza. Ho detto ‘questa volta ci sono io in quell’ambulanza che sento sempre da casa’. Poi ho pensato, mentre avevo gli occhi socchiusi, ‘magari finisce qui, chiudo gli occhi ed è finita’. Non ero angosciato”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!