Eliseo Bonanno, chi è il “profeta di Dio”: accuse e polemiche

Sotto i riflettori e ospite di Pomeriggio 5 c’è Eliseo Bonanno, chi è il “profeta di Dio”: accuse e polemiche nei suoi confronti.

(screenshot video)

Ospite a Pomeriggio 5 ha dichiarato di aver ricevuto un mandato da Dio ben 33 anni fa: lui è Eliseo Bonanno e su Facebook c’è una pagina in cui lo si accusa di essere un ‘manipolatore seriale’. Anche Barbara D’Urso non si è risparmiata in accuse e anzi in trasmissione i due hanno addirittura litigato.

Leggi anche –> Barbara D’Urso furiosa a Pomeriggio 5: “Non ti permettere mai più…”

Presente sul web con un sito dal nome ‘Sana Dottrina’ e un canale Youtube ufficiale, in cui è possibile seguire le sue predicazioni, il cosiddetto “profeta di Dio” ha fatto dunque molto discutere. Secondo molti, sarebbe – come detto – un manipolatore, ma anche un truffatore.

Leggi anche –> Brutto incidente per il Boss delle torte: come sta Buddy Valastro

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa sapere su Eliseo Bonanno e perché viene considerato un eretico

Eliseo Bonanno si definisce unto da Dio “per portare la sua parola di vita eterna a tutti voi”, quindi attacca Barbara D’Urso: “Mi hai bollato con l’epiteto di ‘santone’. Io ti bollo con l’epiteto di ‘Barbarella’. Tu mi hai condannato senza che io avessi la possibilità di parlare. Definire qualcuno come ‘santone’ è dispregiativo”. Chiamato a rispondere alle accuse di plagiare le menti delle persone, l’uomo ha negato e ha anche evidenziato di non conoscere i suoi accusatori.

In Rete, però, viene bollato come eretico, perché sosterrebbe tesi contrarie alla dottrina ufficiale della Chiesa. In particolare su un sito si può leggere: “Fratelli, sappiate che Eliseo Bonanno, che risiede a Saponara (Messina) e che gestisce il sito ‘Sana Dottrina’ insegna le seguenti false dottrine (non escludo però che ne insegni altre e che con il tempo saranno aggiunte sul suo sito)”. Tra le eresie che insegnerebbe il ‘santone’ ci sarebbe quella della negazione della Trinità.