Leo Messi, Guardiola vola a Barcellona per portarlo al Manchester City

Il tecnico del Manchester City, Pep Guardiola, è stato avvistato a Barcellona, probabilmente per convincere Leo Messi a seguirlo.

Il divorzio tra Leo Messi ed il Barcellona appare ormai una cosa certa. Il fuoriclasse argentino ha deciso di andare via dalla squadra e dalla città in cui è cresciuto, è diventato uomo ed il più forte giocatore del pianeta. Una separazione che il 6 volte pallone d’oro non avrebbe mai voluto, ma che è stata spinta dalle decisioni di una società intenzionata a creare un nuovo ciclo e rivoluzionare tutto.

Leggi anche ->Leo Messi, clamoroso addio al Barcellona: ha chiesto di essere ceduto

Un progetto che va in conflitto con le ambizioni di vittoria europea di Messi, ma che soprattutto lo lascia ai margini delle decisioni in ambito di mercato e di strategia. Per questo ‘La Pulce‘ ha deciso di chiedere la cessione immediata, per altro facendo leva sulla clausola rescissoria che gli permette di andarsene gratuitamente. Le principali pretendenti sono l’Inter, Il Paris Saint Germain e il Manchester City.

Leggi anche ->Aguero lascia la “10” a Leo Messi, Inter già sconfitta nella corsa all’argentino?

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Guardiola vola da Leo Messi per portarlo a Manchester

Tra le tre pretendenti l’Inter appare quella più debole. In primo luogo perché la squadra di Zhang è ancora in fase di costruzione e non vince un trofeo dal 2010/2011. In secondo luogo perché Messi vorrebbe assicurata una rosa di prima qualità e dunque acquisti che portino l’Inter ad essere un top club anche in Europa. Infine il gioco di Conte: Messi è abituato ad un calcio propositivo, fatto di palleggio e possesso, nel quale è libero di muoversi come preferisce, mentre il tecnico pugliese pretende che i suoi rispettino schemi ben precisi e che mettano in campo un calcio verticale e rapido.

Sia il City che il PSG sono due squadre ricche di stelle e che possono permettersi di soddisfare ogni richiesta economica dell’argentino e che offrono un calcio fatto di possesso palla in cui si inserirebbe alla perfezione. Inoltre sono due formazioni sempre presenti nelle migliori 8 squadre d’Europa (i francesi quest’anno hanno perso addirittura in finale) e che puntano alla vittoria di tutte le competizioni in cui partecipano. A Parigi, Leo troverebbe l’amico Neymar, ma un campionato meno stimolante ed un tecnico che non conosce.

A Manchester lo attendono a braccia aperte il suo mentore Pep Guardiola ed il suo amico Sergio Aguero. Il ‘Kun’ ha già simbolicamente rinunciato al ’10’ sulla maglia, mentre il tecnico catalano è stato avvistato in queste ore proprio a Barcellona. Ci sono pochi dubbi che la gita in Catalogna di Pep sia legata al tentativo di convincere l’asso sudamericano ad unire le forze e provare a vincere la Champions. Intanto i tifosi dei ‘Citizens‘ sognano il grande colpo ed una stagione che potrebbe portarli finalmente sul tetto d’Europa.