Viviana Parisi ha tentato il suicidio già a giugno: le indagini in corso

Le indagini sulla scomparsa di Viviana Parisi continuano senza sosta: secondo le prime ricostruzioni la donna avrebbe provato il suicidio a giugno. 

Viviana Parisi marito

Ancora novità per quanto riguarda la morte della dj Viviana Parisi e di suo figlio Gioele. Secondo le prime ricostruzioni la stessa donna avrebbe tentato il suicidio nello scorso giugno. La domanda dunque sorge spontanea: con questo precedente e con i problemi mentali conclamati perché Viviana era libera di muoversi e di gestire il figlio Gioele in totale autonomia?

Leggi anche –> Viviana Parisi, la ricostruzione: salita sul traliccio per cercare Gioele

Il 3 agosto ha portato con sé, invece, il piccolo Gioele dicendo al marito Daniele Mondello di recarsi a Milazzo per acquistare un nuovo paia di scarpe al piccolo. Da quel momento in poi ciò che è accaduto è ancora avvolto nel mistero.

Leggi anche –> Gioele | la rabbia del papà | ‘Guardate come cercavano mio figlio’ VIDEO

C’è stato un incidente con l’auto e poi il buio. Quel che è certo è che Viviana Parisi è stata trovata senza vita ai piedi di un traliccio. Poco lontano da lì sono stati trovati i resti di suo figlio Gioele. L’ipotesi principale che gli inquirenti stanno seguendo è quella che Viviana in preda al panico dopo l’incidente abbia ucciso Gioele e poi si sia suicidata lanciandosi dal traliccio.

Viviana Parisi, altre indagini

Attraverso i certificati dei medici dell’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto emerge che la donna soffriva di paranoia e accusava crisi mistiche, come si legge in un documento del 17 marzo. I vari documenti erano nascosti nella sua Opel Corsa: le indagini della Procura ora vogliono capire cosa sia realmente accaduto e se l’ipotesi di un omicidio-suicidio sia davvero plausibile e comprovata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ora l’autopsia dovrebbe rivelare come sia avvenuta la morte del figlio. Tra le altre cose gli inquirenti cercheranno di capire anche come la donna sia stata lasciata libera di allontanarsi insieme al figlio, nonostante i suoi numerosi problemi di salute mentale.