Ritorna dalla Spagna: contagia la famiglia e finisce in terapia intensiva

0
5

Un uomo e la sua compagna sono recentemente tornati dalla Spagna. Entrambi hanno contratto il Covid, contagiando poi il resto della famiglia.

Si trovavano entrambi a Madrid, in Spagna, i due ragazzi, e sono risultati entrambi positivi al Coronavirus. Il loro rientro in Italia è avvenuto in data 11 Agosto 2020. Da quel momento in poi ha avuto inizio il calvario. Scopriamo insieme che cosa è successo.

Leggi anche->Coronavirus, il 72% degli anziani è pronto a vaccinarsi

Il ragazzo ha 34 anni, e viene da Massarossa, in provincia di Lucca. L’uomo, dopo diversi accertamenti, è risultato positivo al Coronavirus, ed insieme a lui anche la compagna. Lui è attualmente ricoverato presso l’ospedale di Livorno, in terapia intensiva. Secondo i dati raccolti, risulta essere il primo paziente della Regione ricoverato in terapia intensiva di ritorno da un viaggio fuori dall’Italia.

Leggi anche->Coronavirus, allarme infezioni: “Ecco il segnale che ci preoccupa”

Il dramma purtroppo non si conclude qui. Oltre al 34enne ed alla compagna, il contagio si è esteso alla famiglia di lui. Hanno contratto il Covid infatti anche la madre, il padre e il fratello dell’uomo. Attualmente i collaboratori del dipartimento prevenzione dell’Asl si sono messi in moto per verificare che altri parenti e amici non siano stati a loro volta contagiati.

Leggi anche->Covid Italia | il virologo Broccolo | “Nuovo lockdown non da escludere”

Gli aggiornamenti provengono da Repubblica Firenze. Secondo quanto dichiarato, nessun membro della famiglia si è immediatamente recato in ospedale o rivolto al pronto soccorso. Il motivo è che nessun componente ha inizialmente accusato sintomi gravi. La situazione è però precipitata in poco tempo, e il 34enne e suo padre hanno dovuto farsi portare al pronto soccorso di Viareggio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ritornano dalla Spagna e contagiano la famiglia: le condizioni di salute attuali

Il padre del ragazzo che è ritornato da Madrid ha 57 anni, ed ha contratto anche lui il virus. Inizialmente padre e figlio non si sono recati in ospedale, ma sono stati portati al pronto soccorso di Viareggio non molto tempo dopo. Il ragazzo è stato immediatamente trasferito all’ospedale di Livorno, nel reparto malattie infettive e in terapia intensiva, date le condizioni di salute critiche. Nonostante questo, non è comunque stato necessario intubarlo.

Il padre invece pare si sia inizialmente allontanato dall’ospedale, mobilitando addirittura i carabinieri, avvertiti dagli stessi medici. Lo scorso martedì però le condizioni del 57enne sono peggiorate ulteriormente, costringendo dunque l’uomo a far ritorno tramite un’ambulanza all’ospedale di Viareggio.