Furbetti del bonus: la Lega sospende la senatrice Casolati – VIDEO

Ancora provvedimenti dei partiti contro i cosiddetti furbetti del bonus: la Lega sospende la senatrice Marzia Casolati.

Si allarga l’inchiesta sui cosiddetti furbetti del bonus. Sono politici e amministratori pubblici che pur non necessitando degli aiuti a sostegno della crisi legata al Coronavirus, ne hanno fatto esplicita richiesta, ottenendoli.

Leggi anche –> Bonus Inps, il sindaco di Cagno restituisce i 600 euro: “Nessuna ammissione di colpa”

In queste settimane, c’è chi ha sostenuto di non aver fatto nulla di male. C’è chi ha ricordato che comunque questo tipo di sostegno spetta anche a chi ha subito un danno economico. Si è parlato molto, in particolare, di consiglieri comunali che per il loro ruolo ottengono solo i gettoni di presenza.

Leggi anche –> Scandalo Bonus Inps, la consigliera comunale di Milano si autodenuncia

(screenshot video)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ultima in ordine di tempo a essere stata ‘pizzicata’ è stata la senatrice della Lega, Marzia Casolati, proprietaria di una storica gioielleria a Torino, la quale ha incassato il bonus di 1500 euro della Regione Piemonte. Il capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo, ha confermato che anche lei come gli altri leghisti coinvolti è stata sospesa dal partito. Ha precisato: “Anche se non è stato commesso alcun illecito e il contributo è stato già da tempo completamente restituito, non è opportuno che parlamentari accedano a questo tipo di sussidio”.