Home News Wuhan | in migliaia al maxi party senza mascherine e distanze |...

Wuhan | in migliaia al maxi party senza mascherine e distanze | VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:26
CONDIVIDI

Sono diventate virali le immagini di una colossale festa che si è svolta a Wuhan, la città dove l’incubo Coronavirus ha avuto origine.

Wuhan party mascherine
Niente mascherine e distanziamento sociale in una super festa con migliaia di partecipanti a Wuhan Foto dal web

A Wuhan in tantissimi si sono dati alla pazza gioia in una serata evento organizzata in un parco divertimenti della città. Si tratta del Wuhan Maya Beach Water Park, dove in tantissimi si sono riversati per ballare e divertirsi, dimenticando cosa fossero le mascherine ed il distanziamento sociale.

LEGGI ANCHE –> Natale su Marte | allarme Covid sul set del cinepanettone Boldi De Sica

E proprio nella città dove molti indizi fanno credere che sia nato l’incubo Coronavirus, verso la fine del 2019. Si parla di un assembramento monstre composto da migliaia di persone, in larga parte giovani, che nelle scorse ore ci ha dato dentro in un mega party all’aperto. Lì non si riscontrano dei casi di contagio da circa la metà di maggio, a differenza di altre zone della Cina come la capitale Pechino. Del resto ora le attività come questa non sono vietate lì a Wuhan, dove la situazione sembra essere sotto controllo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Scuola riapertura | il protocollo in caso di alunno o docente positivo

Wuhan, in migliaia al maxi party senza alcuna precauzione

Ma in molti hanno provato una preoccupazione anche giustificabile, considerano cosa è successo da quelle parti nel recente passato e come il Covid sia poi riuscito ad estendersi in tutto il mondo su ognuno dei cinque continenti. Si ha anche notizia di una messa in vendita dei biglietti alla metà del prezzo per le donne, allo scopo di richiamare quante più persone possibili. Il parco in questione è rimasto chiuso per tutta la prima parte del 2020, riaprendo i battenti solamente lo scorso 25 giugno. Ma fin da subito l’afflusso di visitatori è stato enorme, con una media di circa 10mila presenze a settimana.

LEGGI ANCHE –> Massimo Galli, affondo sulla scuola: “Così il Coronavirus non si sconfigge”