Lucio Dalla, il mistero del genitore: “Ecco chi era il vero padre”

0
3

Una donna che conosceva molto bene Lucio Dalla smentisce categoricamente che il vero padre del cantautore sia, come insinua più d’uno, Francesco Morcaldi.   

Fiorella Fantuzzi, figlia di Lina, che fu socia nella sartoria della mamma di Lucio Dalla, quando sente certe dicerie va su tutte le furie. “Il pugliese Francesco Morcaldi vero padre di Lucio? Fandonie. Fantasie. Sciacallaggi. Patetici tentativi di inserirsi in una tragica vicenda, se non anche squallide speculazioni di chissà chi. Sono indignata. Anzi: inorridita. Di più: infuriata. Il papà di Dalla si chiamava Giuseppe, era un uomo dai tratti gentili e dirigeva il club del tiro a volo di Bologna. Questa è la verità. Il resto sono balle”. Eppure qualcuno continua a crederci…

Leggi anche –> Chi è Lucio Dalla: vita privata, carriera, amori, successi e morte del cantautore

Leggi anche –> Lucio Dalla, ecco come l’immensa eredità è stata dilapidata

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit del papà di Lucio Dalla

Fiorella Fantuzzi sa quel che dice perché, spiega, “quando Jole Melotti, la madre di Lucio, scendeva in Puglia per le sfilate, c’eravamo sempre anche noi: io, mia madre e mia sorella Franca che era una ragazza bellissima e faceva la mannequin. Ogni anno, e per tre mesi, la nostra base era a Manfredonia. Ricordo il mare della Puglia, le gite in barca e Lucio piccolino e nudo. Ho anche le foto. Mi chiamava sorellina, e io posso dire di essere stata la sua ‘cugina affettiva’”.

Quanto a Francesco Morcaldi, già sindaco e podestà di San Giovanni Rotondo, e alla sua presunta somiglianza con Lucio Dalla, “chi sostiene questa tesi, invece di parlare, dovrebbe chiedere la prova del dna. Il padre di Lucio era Giuseppe Dalla, un tipo distinto alla Mario Monti, il presidente. Quando il bambino è rimasto orfano è subentrato un altro papà”, ovvero “il mio. Si chiamava Walter, desiderava un figlio maschio, ha avuto due femmine e allora si è affezionato a Lucio. Lo riempiva di regali: i soldatini di piombo, i trenini, altri giocattoli”. Infine Fiorella Fantuzzi desidera fare chiarezza una volta per tutte sulla storia del clarino: “Non è vero che fu Giuseppe a comprarglielo. Fu l’ennesimo pensiero del mio papà per il suo decimo compleanno. Lucio era un piccolo prodigio anche lontano dalla musica…”.

Leggi anche –> Lucio Dalla, chi è il compagno Marco Alemanno: età, vita e carriera

EDS