Home Dove, come e quando Le peggiori compagnie aeree del mondo 2020

Le peggiori compagnie aeree del mondo 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55
CONDIVIDI

Le compagnie aeree più pericolose del mondo: le compagnie aeree peggiori con cui volare

compagnie aeree peggiori
Air India è fra le 10 compagnie peggiori al mondo

Se è vero che l’aereo è il mezzo di trasporto più sicuro del mondo, è altrettanto vero che bisogna volare solo con le migliori compagnie aeree! Ci sono infatti compagnie aeree sicure e compagnie aeree pericolose alcune delle quali sono nella black list europea, ovvero non gli è consentito volare in Europa. Le compagnie aeree peggiori del mondo sono quelle che vantano, si fa per dire, un curriculum ben poco invidiabile: una lunga serie di incidenti alle spalle e pochi soldi messi sul banco degli investimenti per la sicurezza. Le compagnie aeree peggiori al mondo sono quelle che che occupano i posti più bassi della classifica stilata ogni anno dallo JACDEC, un centro di osservazione e dati sulle compagnie aeree mondiali, punto di riferimento per l’aviazione civile.

Leggi anche -> Le compagnie aeree più sicure del mondo 2020

La Black List d’Europa

Quali sono dunque le compagnie aeree da cui stare alla larga? E’ innanzitutto importante dire che alle compagnie in assoluto più pericolose, quelle che non rispettano i minimi standard di sicurezza imposti dall’Unione Europea, non gli è permesso volare in Europa. Si tratta delle compagnie aeree inserite nella cosiddetta black list europea. Quindi qualsiasi aereo in cui salirete nel nostro continente ha almeno superato gli esami degli ispettori dell’aviazione europea.

Tra le compagnie inserite nella Black List d’Europa troviamo per lo più vettori africani o di stati asiatici. Scorrendo la lista troviamo che tutte le compagnie dell‘Angola ad eccezione di TAAG Angola e Heli Malongo sono soto standard. Lo stesso per i vettori dell‘Afghanistan, dell’Iraq, del Congo , del Kyrgyz Republic, della Libia, del Nepal, di Sao Tome e Principe, della Sierra Leone, del Sudan e della Nuova Guinea.
Troviamo poi compagnie moldave ad eccezione della Air Moldova, Fly One e Aerotranscargo.
Alcune compagnie della Nigeria, la Med View Airline, dello Zimbabwe l’Air Zimbabwe, i vettori dell’Eritrea tra cui Eritrean Airlines e Nasair Eritrea, la Daallo Airlines di Djibouti, la Avior Airlines del Venezuela, la Blue Wing Airlines del Suriname, la compagnia dell’Iran Iran Aseman Airlines e dell’Iraq la Iraqui Airways.

Le 10 peggiori compagnie aree del mondo

Escluse le compagnie aeree della black list non si può ancora volare tranquilli. Ci sono infatti compagnie aeree che sebbene possano volare in Europa hanno comunque un punteggio molto basso nella classifica delle compagnie aeree stilato dallo JACDEC. Si tratta, come dicevamo, di compagnie con un alto numero di incidenti e bassi investimenti nella sicurezza. Ogni anno JACDEC valuta 100 compagnie aeree ecco quali sono le ultime dieci per il 2020, ovvero le compagnie peggiori del mondo, quelle da evitare per poter viaggiare tranquilli.

  • 91. Air India, India
  • 92. THY Turkish Airlines, Turchia
  • 93. Jet Airways, India
  • 94. Malaysia Airlines, Malaysia
  • 95. Cebu Pacific Air, Filippine
  • 96. China Airlines, Cina
  • 97. Ethiopian Airlines, Etiopia
  • 98. S7 Airlines, Russia
  • 99. Lion Air, Indonesia
  • 100. Garuda Indonesia, Indonesia
CONDIVIDI
Articolo precedenteLucio Battisti, quella “casualità” all’origine del suo grande successo
Articolo successivoScomparsa Veronica Parisi, trovato il cadavere: si cerca il figlio Gioele
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.