Antonio Conte furioso contro l’Inter, attacco senza precedenti alla società

Antonio Conte furioso contro l’Inter, attacco senza precedenti alla società nelle interviste post-partita dopo la vittoria contro l’Atalanta. 

Antonio Cont

Antonio Conte si sfoga nell’intervista post partita. L’obiettivo della sua furia è incredibilmente la società nerazzurra rea, secondo l’allenatore, di non aver protetto lui e la squadra. Conte dice anche che non ama chi sale sul carro del vincitore alla fine e non ci sta su sempre e si riferisce ancora agli uomini della società. Poi se la prende anche col Presidente accusandolo di essere in Cina e facendo capire che non ha gradito la lontananza dal club.

Leggi anche –> Antonio Conte moglie, chi è Elisabetta Muscarello: età, foto, lavoro

Antonio Conte, attacco a Presidente e società

“Protezione zero assoluta nei confronti dei calciatori e dell’allenatore” sono queste le accuse di Conte contro alla società nerazzurre. “Bisogna essere forti non solo in campo, ma soprattutto fuori dal campo e noi non lo siamo dobbiamo fare ancora tanto”. “Io ho visto oggi gente salire sul carro” ribadisce Conte rispondendo alle domandi di Fabio Capello. “Non uso mezzi termini, mi ha dato fastidio che qualcuno è salito sul carro mentre le palate di cacca le abbiamo prese io e i giocatori. Ognuno ha pensato al proprio orticello. Faremo le valutazioni tutti quanti. Io ho le idee chiare. Io ho una visione a differenza di altri, vedo un percorso che c’è da fare. Non sto parlando di mercato”. Conte parla di gestione della società e di alcuni momenti da parte della società.

“Io sono sempre qui ci metto sempre la faccia. Però fino a un certo punto. Quest’anno mi è piaciuto zero tutto quello che è successo. Parafulmine uno lo fa il primo anno, ma il secondo anno no”.