Al Bano, la confessione sulla figlia Jasmine e la gelosia: “Sarei un cretino”

Al Bano torna a parlare della carriera della figlia Jasmine come cantante, quindi spiega che si limiterà a darle dei giudizi professionali.

La pubblicazione del primo singolo della figlia Jasmine, ha generato enorme curiosità su quello che potrebbe essere il futuro da cantante della prima figlia avuta da Loredana Lecciso. In molti vedono nella ragazza una possibile sparring partner di Al Bano al prossimo Festival di Sanremo, ma anche nei prossimi anni di carriera del cantante di Cellino San Marco. Probabilmente, però, si tratta esclusivamente di rumor privi di fondamento.

Leggi anche ->Loredana Lecciso furibonda, difende così la figlia Jasmine Carrisi

Intervistato dal periodico ‘Mio‘, Al Bano ha chiarito di non voler dare un giudizio su Jasmine come genitore, ma solo da professionista: “Mi permetto di dire la mia solo in qualità di artista”. Un parere e dei consigli che potrebbero permettere alla ragazza di arrivare molto in alto e che, pertanto, saranno ben accetti dalla stessa. D’altronde il parere sul talento e sulla prima canzone sono decisamente positivi: “Non amo la musica rap, ma devo dire che questa prestazione rap di Jasmine mi è piaciuta tantissimo”.

Leggi anche ->Al Bano senza parole, la figlia Jasmine Carrisi rinuncia al suo cognome

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Al Bano: “Geloso di Jasmine? Sarei un cretino”

In un’altra parte dell’intervista si passa a parlare dell’aspetto avvenente della giovanissima Jasmine. La diciannovenne ha ereditato la bellezza della madre e già da adesso ha una lunga schiera di ammiratori. Sarebbe comprensibile, dunque, che Al Bano, da padre, provasse un minimo di gelosia nei suoi confronti. Tuttavia il cantante quando gli viene chiesto se prova un sentimento del genere, risponde seccamente: “Sarei un cretino se lo fossi. La gelosia per le mie figlie non mi appartiene. Io sono il padre, non il fidanzato”.