Liverpool: donna tenta di rapire un bambino di 2 anni in un parco affollato

Ci troviamo a Liverpool, in Inghilterra. Una donna ha tentato di rapire un bambino di soli due anni. Scopriamo insieme i dettagli dell’incidente.

Il terrificante incidente è avvenuto a Liverpool, vicino al chiosco della banda, a Sefton Park. Si tratta proprio di quello che la Polizia del Merseyside ha definito come “L’incubo peggiore di ogni genitore”.

Leggi anche->Donna uccide una madre per rapire i suoi bambini: il folle piano

La notizia choc ha già fatto in pochissimo tempo il giro del Regno Unito. È avvenuto tutto intorno alle 14:50 vicino al chiosco della banda, mentre una grande quantità persone affollava il parco nel tentativo di godersi il bel tempo durante un giorno di fine settimana. Una donna ha afferrato un bambino di appena 2 anni per il polso, cercando di portarlo via.

Leggi anche->Madre combatte contro pedofilo che cerca di rapire la figlia di 7 anni in un parcheggio

La sospettata è stata descritta come una donna sulla cinquantina, alta circa un metro e ottanta, di corporatura media, pelle olivastra, e capelli scuri raccolti in una coda di cavallo. Indossava una felpa rosa pallido con cappuccio e maniche lunghe, pantaloni della tuta grigi, e scarpe da ginnastica. Secondo le descrizioni risultava trasandata e camminava zoppicando. Attualmente sono in analisi i filmati registrati dalle telecamere del parco.

Leggi anche->Monza, 28enne aggredisce un anziano e cerca di rapire una bimba

La polizia del Merseyside ha raccontato che la madre del bambino, al momento del terribile incidente, ha urlato contro la donna incriminata, la quale è immediatamente fuggita a piedi verso la Palm House, allontanandosi dalla zona dei cafè. Il bambino è fortunatamente rimasto illeso, ma la madre è rimasta in uno stato d’ansia.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Incidente a Liverpool: una donna tenta di portare via dal parco un bambino

L’ispettore Simon Hurst ha dichiarato: “Per fortuna la madre del bambino era vigile ed ha urlato in direzione della donna, che è fuggita.” Poi ha continuato: “Questo tipo di incidente è l’incubo peggiore di ogni genitore, dev’essere stato terribile da provare”. Momentaneamente la Polizia è in attesa di nuovi testimoni le cui dichiarazioni possano aiutare ad identificare la donna. Un appello è stato lanciato dalle forze dell’ordine: “Vi preghiamo di segnalarci qualsiasi descrizione, così come qualsiasi filmato di telecamere, dashcam, o cellulare, che possano aver inavvertitamente catturato la sua immagine.”