Home News Sara Del Mastro condannata: sfigurò l’ex fidanzato con l’acido

Sara Del Mastro condannata: sfigurò l’ex fidanzato con l’acido

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:06
CONDIVIDI

Sfigurò l’ex fidanzato con l’acido, condannata a sette anni e dieci mesi Sara Del Mastro: le accuse nei suoi confronti e le parole della madre.

(screenshot video)

Arriva a sentenza la vicenda di Sara Del Mastro, la 38enne che un anno fa sfregiò con l’acido Giuseppe Morgante, un ragazzo di 30 anni di Legnano, nel milanese. I due avevano avuto una breve relazione, al termine della quale avvenne l’aggressione.

Leggi anche –> Sara Del Mastro chi è: età, storia e vita privata della donna che ha sfigurato con l’acido Giuseppe Morgante

Adesso per la donna giunge una dura condanna a sette anni e dieci mesi di carcere, più due di libertà condizionata. Lo ha deciso il Gip di Busto Arsizio: l’accusa chiedeva dieci anni, la parte civile 12, chiedendo venisse riconosciuta l’aggravante della premeditazione.

Leggi anche –> La mamma di Sara Del Mastro, la stalker dell’acido: “Dolore e vergogna”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sfregiò l’ex con l’acido: la vicenda di Sara Del Mastro

Sara Del Mastro

I due erano stati insieme soltanto per un mese verso la fine del 2018 dopo che si erano conosciuti su un sito d’incontri online. La perizia psichiatrica aveva dimostrato come la giovane donna fosse cosciente e consapevole di quanto faceva: “Siamo soddisfatti, seppur ci aspettiamo che per questa persona non ci siano sconti di pena. La difesa ha presentato alcune note critiche alla perizia che il giudice ha deciso di valutare, prima di deliberare”.

Qualche tempo fa, in un’intervista al Corriere della Sera, la mamma di Sara Del Mastro aveva chiesto che per la figlia non ci fossero sconti di pena: “Ha fatto del male a un’altra persona. L’ha fatto da madre, e in ogni suo comportamento una madre deve pensare non a se stessa ma ai figli, deve pensare a quali saranno le conseguenze… Che paghi fino all’ultimo giorno la sua colpa. Fino all’ultimo minuto. Non abbiamo chiesto sconti e non lo faremo. Capito? Non abbiamo invocato i domiciliari e non l’abbiamo mai nemmeno ipotizzato”.

Sara Del Mastro