Francesco Piccolo, chi è: vita e carriera dello scrittore italiano

Francesco Piccolo è uno scrittore italiano, autore del nuovo Momenti trascurabili vol. 3. Scopriamo insieme tutte le curiosità sulla sua vita e carriera.

Francesco piccolo nasce a Caserta nel 1964. Appassionato sin da bambino al mondo della letteratura e della scrittura, decide di conseguire il diploma di studi classici e, successivamente, di dedicarsi alla facoltà di Lettere de La Sapienza di Roma. Francesco inizia a rendere la sua passione una vera e propria carriera collaborando con diverse testate giornalistiche come L’Unità e Il Sole 24 Ore. Nel 1993 esordisce con il suo primo romanzo: Diario di uno scrittore senza talento, con la quale si qualificherà alla finale del premio Calvino. L’anno successivo è il tempo di Scrivere è un tic. I metodi degli scrittori.

Francesco Piccolo, la carriera e la vita privata

Il 2000 è il periodo delle prime collaborazioni con Einaudi. Dal 2007 al 2015 pubblica L’Italia spensierata, La separazione del maschio, Momenti di trascurabile felicità, Il desiderio di essere come tutti e Momenti di trascurabile infelicità. Il terzo gli varrà il premio Strega 2014. Nello stesso periodo comincia a dedicarsi alla carriera da sceneggiatore, dopo aver esplorato il giornalismo e la narrativa. Ha collaborato con Nanni Moretti (Il Caimano, Habemus Papam, Mia madre), Paolo Virzì (My name is Tanino, La prima cosa bella, Il capitale umano, Ella & John, Notti magiche), Silvio Soldini (Agata e la tempesta, Giorni e nuvole), Francesca Archibugi (Il nome del figlio, Gli Sdraiati) e  ha sceneggiato la serie tv L’amica geniale, tratta dall’omonimo best seller di Elena Ferrante. Nel 2020 pubblica il terzo libro della sua trilogia più apprezzata: Momenti trascurabili vol. 3. Questa sera Piccolo sarà ospite di Che tempo che fa per la première del suo nuovo libro.

La vita privata

Francesco è sposato con Gabriella D’Angelo, con cui vive a Roma. Dalla loro storia d’amore sono nati due bellissimi bambini, Camilla e Andrea.