Stasera in tv – Nero a metà: anticipazioni sulla serie tv con Amendola

nero a metà Amendola
Claudio Amendola (foto di Luca Carlino/NurPhoto via Getty Images)

La serie tv Nero a metà vede Claudio Amendola nei panni dell’ispettore di polizia Carlo Guerrieri: i dettagli sulla miniserie in onda oggi, 20 maggio

La miniserie di genere poliziesco Nero a metà ha come protagonista l‘ispettore di polizia Carlo Guerrieri, alias Claudio Amendola, e il suo vice, Malik Soprani, interpretato dall’attore Miguel Gobbo Diaz. La serie tv è stata da Rai fiction in collaborazione con Cattleya e Netflix e andrà in onda questa sera in tv su Rai 1 alle ore 21.25 con i primi due episodi.
Scopriamo insieme la trama del poliziesco.

Leggi anche –> Chi è Claudio Amendola: età, carriera e vita privata dell’attore italiano

Nero a metà, anticipazioni

Il sarcasmo e lo spirito combattivo che accompagnano il personaggio interpretato da Claudio Amendola, l’ispettore di polizia Carlo Guerrieri, potrebbero facilmente delinearlo come un uomo tutto d’un pezzo. Oltre a questo, però, non è diffide notare come il protagonista della serie sia animato da buoni sentimenti e un senso del dovere capace di prevalere su ogni suo stesso pregiudizio o resistenza personale.
Carlo Guerrieri lavora, infatti, presso il commissariato del Rione Monti, a Roma, e finisce per scontrarsi quotidianamente con il suo compagno Malik Soprani, giovane vice ispettore che con lui si occupa delle indagini, e con sua figlia Alba Guerrieri, medico legale, nei confronti della quale è spesso troppo protettivo.

Episodio 1, L’apparenza inganna (parte I)

Ai Mercati dell’Esquilino un ragazzo di colore sospettato di spaccio viene inseguito dall’ispettore Carlo Guerrieri e il sovrintendente capo Mario Muzo, tuttavia questo gli sfugge.
Manlio Di Giacomo, complice del ricercato, durante fuga getta dal furgone il cadavere del suo datore di lavoro, Quintino Rettori. Puro caso il ragazzo di colore si scopre essere invaghito proprio della figlia dell’ispettore, Alba Guerrieri, e grazie a una segnalazione, viene individuato e arrestato assieme al suo complice. Il nero è in realtà Malik Soprani, agente dell’antidroga sotto copertura, che si unirà alle indagini e dovrà collaborare con il riluttante ispettore.

Episodio 1, L’apparenza inganna (parte II)

La scientifica rivela agli investigatori che Quintino Rettori prima di morire aveva provato a inviare un messaggio a sua moglie, senza successo. Manlio Di Giacomo grazie all’alibi fornitogli dalla fidanzata viene escluso dai sospettati per l’omicidio. Giunti nella fabbrica di proprietà della vittima viene individuata una giovane nigeriana, Monique Abadou, in Italia senza permesso di soggiorno a cui Rettori aveva consentito di ricongiungersi con il fratello e il marito, lavoranti dell’imprenditore.

Malik Soprani

Il ventottenne Malik Soprani, originario della Costa d’Avorio, venne adottato da Alice e, cresciuto in Italia, ha conseguito il diploma all’accademia. Il ragazzo è ambizioso e avventato per molti aspetti, tanto da entrare da solo in uno stabile senza il permesso del Questore. Lì troverà il cadavere di due nigeriani e per questo verrà assalito da Fiorito, proprietario dell’immobile occupato da clandestini. Claudio Guerrieri e Marco Cantabella, intuendo la mossa del collega, si precipiteranno all’interno dello stabile per tentare di salvargli la vita…

Nero a metà, fiction cast:
  • Claudio Amendola (Carlo Guerrieri)
  • Miguel Gobbo Diaz (Malik Soprani)
  • Fortunato Cerlino (Mario Muzo)
  • Rosa Diletta Rossi (Alba Guerrieri)
  • Alessandro Sperduti (Marco Cantabella)
  • Margherita Vicario (Cinzia Repola)
  • Sandra Ceccarelli (Alice Soprani)
  • Alessia Barela (Cristina)
  • Antonia Liskova (Micaela Carta)
  • Angela Finocchiaro (Giovanna Di Castro)
  • Roberto Citran (Elia Santagata)
  • Guest star:
    Luca Angeletti (Manlio Di Giacomo)
    Giorgia Cardaci (vedova di Rettori)
    Daniele Monterosi (poliziotto)
    Massimiliano Franciosa (Fiorito)
    Martina Sammarco (Monique)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI