Arriva la Superluna dei fiori: è l’ultima dell’anno

La sera del 7 maggio l’ultima superluna dell’anno: si chiama moon flower

Superluna 

Il lungo periodo del lockdown è stato accompagnato da molti spettacoli nel cielo. Le superlune ci hanno fatto compagnia nelle nostre notti nei balconi. Ora abbiamo di nuovo un motivo per affacciarci: l’ultima superluna dell’anno. Il nostro satellite torna vicinissimo alla terra regalandoci una meraviglia da non perdere. Questa volta inoltre il cielo sereno ci permetterà di vedere bene la luna: complice il clima più mite possiamo trascorrere del tempo sul balcone.

Superluna di maggio: ultima dell’anno

L’ultima superluna del 2020 che sarà visibile nella notte fra il 7 e l’8 maggio si chiama Flower Moon. Questo nome ‘luna dei fiori’ proviene dalla tradizione dei nativi americani ad indicare il periodo di abbondanza di fiori. Una luna ancora più suggestiva dunque e da non perdere perché quest’anno non ce ne saranno altre.

Superluna è il termine per indicare quando il plenilunio si trova in corrispondenza del perigeo, ovvero nel punto di minima distanza fra la Terra e li nostro satellite. Quando si trova quindi ‘ad appena’ 356 mila km circa, la luna ci appare del 15% più grande e ben del 30% più luminosa rispetto al solito. Quest’oggi il plenilunio in realtà si è verificato a mezzogiorno in Italia, ma la luna piena sarà visibile anche al tramonto intorno alle 20.30 e in nottata.

La superluna di questa sera non sarà la più grande possibile. Nel plenilunio del 9 marzo il nostro satellite era ancora più vicino alla Terra, nel punto meno distante possibile. Un’altra superluna di questo genere la avremo solo il 21 gennaio 2023 e poi addirittura il 25 novembre 2034. Dunque anche se la Moon Flower di questa sera non sarà delle più grandi lune è indubbiamente uno spettacolo da vedere.

Se è vero che la luminosità della luna sarà più apprezzabile nelle zone più buie e lontane dai centri abitati, in città avremo un maggiore impatto riguardo la grandezza. Vederla infatti dominare lo spazio fra i palazzi sarà ancora più spettacolare. Insomma, vale la pena tornare ancora una volta in balcone.