Enrica Bonaccorti confessa la malattia: “Non riconosco i volti”

Enrica Bonaccorti confessa la malattia seria, ma anche imbarazzante: “Non riconosco i volti delle persone”. 

Enrica Bonaccorti

La conduttrice ed autrice tv Enrica Bonaccorti giunta all’età di 70 anni ha confessato di soffrire di un disturbo piuttosto serio e per certi versi anche invalidante. Una condizione meno rara di quel che si può pensare e che coinvolge anche altre celebrità come Brad Pitt per esempio.

Leggi anche –> Renato Zero, l’amore con Enrica Bonaccorti: “Vicini al matrimonio”

La Bonaccorti, intervistata dal settimanale Nuovo, ha spiegato di soffrire di prosopagnosia, una patologia di origine nervosa che impedisce a chi ne soffre di riconoscere i volti delle persone. Un disturbo che le ha causato non pochi problemi nel corso degli anni, alcuni davvero imbarazzanti.

Enrica Bonaccorti, quando e come ha scoperto di soffrire di prosopagnosia

La conduttrice ha spiegato ai giornalisti di Nuovo: “Mi fece scoprire questo termine difficile Luciano De Crescenzo. Non è una vera malattia, è un disturbo della percezione visiva, un fatto congenito, dipende dall’area specifica del cervello predisposta al riconoscimento dei volti”.

Enrica Bonaccorti, l’imbarazzo causato dalla malattia

La conduttrice tv e radiofonica spiega: ” E’ imbarazzante non riuscire subito a individuare la persona che ti sta salutando. Il massimo fu quando dopo un po’ che parlavo con un signore che sapevo di conoscere ma non riuscivo a collocare gli chiesi: ‘Di che cosa ti occupi adesso?’. La risposta fu lapidaria: ‘Faccio sempre il Presidente di Mediaset, Enrica’. Sarei voluta sprofondare, era Fedele Confalonieri”.

Un’altra situazione imbarazzante davanti al Senato: “Vedo un tipo che ero sicura di conoscere e non so perché pensavo fosse un tecnico dello studio in cui lavoravo. Lui mi guarda con un cenno di saluto e io gli dico: ‘Che ci fai qua? Oggi non si registra?’. E lui: ‘Veramente io qui ci lavoro’. Era un senatore che avevo intervistato il giorno prima in studio…”.

Enrica Bonaccorti