Home Curiosità I fenicotteri tingono Mumbai di rosa durante il lockdowm

I fenicotteri tingono Mumbai di rosa durante il lockdowm

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:03
CONDIVIDI

I fenicotteri di Mumbai sono l’ennesima dimostrazione che la natura si sta riprendendo i suoi spazi. Sarà ancora così dopo la fine del lockdown?

i fenicotteri di mumbai

Gli animali sono stati gli unici a giovare del lockdown imposto nella maggior parte dei paesi del mondo. Essi hanno infatti approfittato del fatto che gli esseri umani sono confinati nelle loro case per sentirsi liberi di vagare un po’ ovunque.

Abbiamo visto delfini nuotare nelle limpide acque sarde, a Venezia pesci e cigni sono apparsi nei canali deserti, mentre a Mumbai i fenicotteri rosa hanno conquistato le strade della cittadina indiana. La natura si è fatta strada in mezzo alla città, rivelando immagini che non si sarebbero mai viste prima.

La migrazione dei fenicotteri di Mumbai

Da sempre la città indiana di Mumbai si tinge di rosa grazie alla migrazione degli spettacolari fenicotteri.
Quest’anno, l’assenza di inquinamento dovuta al lockdown causato dalla pandemia da Covid-19, ha fatto si che il numero di fenicotteri rosa migrati a Mumbai fosse nettamente superiore rispetto agli altri anni.

Questi magnifici esemplari di colore rosa, si sono infatti radunati nelle acque del lago cittadino – e non solo – creando un vero e proprio spettacolo che ha fatto il giro del mondo.

Secondo quanto dichiarato dalla Bombay Natural History Society, quest’anno c’è stato un incremento del 25% nella migrazione di questi esemplari, per un totale di 134 mila fenicotteri rosa migrati nella cittadina indiana.

Solitamente, ogni anno turisti di tutto il mondo accorrono numerosi per ammirare la famosa migrazione dei fenicotteri rosa di Mumbai. Quest’anno, però, nonostante lo spettacolo sia stato ancora più magico del solito, non c’era nessun viaggiatore presente per documentarlo.

La natura si è ripresa i suoi spazi

La quasi totale mancanza di traffico ha fatto si che gli uccelli migratori trovassero pace e tranquillità proprio in centro città.

Ciò che ha reso l’evento ancora più eccezionale, è stato il fatto che i fenicotteri siano stati visti in branco in zone umide in cui prima avvistarli era una rarità.

Ancora una volta la natura ha deciso di farci un regalo, sperando che dopo questa brutta esperienza l’essere umano si sia reso conto di essere solo un ospite del pianeta terra e non il padrone assoluto della natura.

 

 

Lucia Schettino