Domenico Sepe, addio all’attore napoletano: dolore in città

Addio a Domenico Sepe, amatissimo e compianto attore napoletano, aveva 65 anni: chi era, dolore in città e il cordoglio del sindaco.

(screenshot video)

Si è spento a soli 65, al termine di una lunga malattia, Domenico Sepe in arte Mimmo, attore e caratterista napoletano, che riuscì a ottenere un certo seguito sia a teatro che in televisione, soprattutto in coppia con il collega Corrado Taranto.

Leggi anche –> Gomorroide, chi è Francesco De Fraia: carriera e curiosità

A partire dagli anni Ottanta, Mimmo Sepe è stato uno degli attori più seguiti e apprezzato della nuova comicità napoletana, partecipando a molte trasmissioni televisive, non solo sulle reti locali. Il suo esordio cinematografico in No grazie, il caffè mi rende nervoso, con Lello Arena e Massimo Troisi.

Leggi anche –> Ditelo voi, chi sono: storia e curiosità sul trio comico napoletano

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Domenico Sepe, compianto attore napoletano

A metà anni Novanta aveva poi fondato una propria compagnia teatrale. Viene ricordato anche per i suoi ruoli in cui faceva ironia sul suo fisico da omaccione. Alcuni suoi monologhi sono ancora indimenticabili. Per la televisione ha recitato in diversi spot televisivi. Per la fiction, ha recitato in Big Man e in un episodio di Dio ci ha creato gratis, miniserie ispirata ai libri di Marcello D’Orta. La sua ultima apparizione al cinema nel film Natale col boss di Volfango De Biasi.

Innumerevoli le sue apparizioni televisive, dal Seven Show fino a Quelli che il calcio. Al cinema era stato invece diretto in più occasioni da Carlo Vanzina, maestro della commedia italiana. Tantissimi in queste ore gli omaggi all’attore, compreso quello del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris che ha definito Domenico Sepe un “apprezzato artista teatrale e sorridente volto televisivo”.