Stasera in tv – Un giorno in pretura stasera la prima puntata con Gina Lollobrigida

gina lollobrigida patrimonio
Gina Lollobrigida (foto di Mauro Fagiani/NurPhoto via Getty Images)

Gina Lollobrigida – Una diva da sposare, questo il titolo della prima puntata di Un giorno in pretura, oggi 3 maggio 2020: anticipazioni sulla lotta per il patrimonio della diva

Col primo processo con Gina Lollobrigida sul banco dei testimoni, Un giorno in pretura 2020 inaugura il nuovo ciclo di puntate, che inizierà ad andare in onda a partire da stasera su Rai 3 alle ore 21.20.
L’episodio intitolato Gina Lollobrigida – Una diva da sposare l’iconica attrice con le sue dichiarazioni ritornerà alla scontrarsi con il suo secondo marito, accusato di averla sposata con l’inganno per ottenere il suo patrimonio.
Scopriamo insieme qualche dettaglio sulla puntata
(in calce un’anteprima video del primo episodio).

Leggi anche –> Gina Lollobrigida perde la sua battaglia: “Vulnerabile e suggestionabile”

Un giorno in pretura stasera

Oggi vedremo la popolare attrice sedere in tribunale per testimoniare la sua verità sul matrimonio con Rigau, imprenditore spagnolo che ha accusato di averla sposata per il suo patrimonio. Ovviamente l’ex compagno di vita della diva respinge in toto tutte le accuse.
I fatti narrati alla Corte presero il via nel 2013, quando Gina Lollobrigida denunciò l’imprenditore spagnolo Francisco Javier Rigau di averla sposata con l’inganno.
La difesa dell’imputato sostiene a processo che la diva stia semplicemente… recitando!
Ci sono delle persone che ti tradiscono, che hanno bisogno di soldi e fanno le truffe. Mi sono sempre dovuta difendere in tutta la mia vita, ma mai come in questi ultimi anni“, esclama la diva davanti ai giudici.

La versione di Gina Lollobrigida

Secondo quanto raccontato dall’attrice, dopo una sua iniziale intenzione di sposare l’imprenditore spagnolo nel 2006, e dato il conseguente annuncio alla stampa, la Lollobrigida avrebbe avuto un ripensamento:
Quando sono arrivata al momento di organizzare le nozze a New York, che per inciso pagavo io, sentendo gli amici che mi mettevano in guardia, mi sono detta: ma cosa sto facendo? E ho annullato tutto.

Un matrimonio come Sophia Loren

Nel 2011 viene a sapere dai giornali di essere effettivamente sposata con il 45enne di Barcellona. Denuncia quindi Rigau per truffa e falso sostenendo che le nozze sono avvenute per procura e sono state celebrate a sua insaputa: “Nel 2012 mi portò da un notaio dicendo che dovevo firmare un atto per la causa civile contro un avvocato spagnolo che io ritenevo responsabile degli attacchi mediatici contro di me. In quella sede lui non parlò mai di matrimonio, altrimenti quell’atto glielo avrei strappato davanti. Era scritto in spagnolo e io l’ho solo firmato senza sapere che quella era una falsa procura a contrarre matrimonio“.
Dal canto suo, Rigau ha raccontato che l’idea del matrimonio per procura fu di Gina, ispirata da Sophia Loren che aveva sposato Carlo Ponti riuscendo in questo modo a mantenere segrete le nozze. La bersagliera riuscì a sciogliere il vincolo solo dopo la conclusione della vicenda finanziaria, quando si appellò alla Sacra Rota e questa le diede ragione sancendo l’annullamento.

Video un giorno in pretura, l’anticipazione

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

https://twitter.com/ginpretura/status/1255753756479610880?s=20