Home News Fase 2, Pediatri avvertono: “Cautela durante gli incontri tra bimbi e nonni”

Fase 2, Pediatri avvertono: “Cautela durante gli incontri tra bimbi e nonni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:34
CONDIVIDI

Fase 2, Pediatri avvertono: “Cautela durante gli incontri tra bimbi e nonni”. I medici pongono l’attenzione sul rapporto dei più piccoli con gli anziani in questo secondo periodo di gestione dell’emergenza.
Fase 2

Ancora poche ore ci separano dalla così detta Fase 2 della gestione dell’emergenza. Ma quali sono i rischi che potrebbero correre i più piccoli a contatto con i propri nonni? Per gli esperti è necessaria la massima cautela.

Leggi anche –> Fase 2, Italia e resto del mondo: le differenze tra i vari Paesi

Leggi anche –> Coronavirus, chiarimento del governo su fase 2: “Visite solo per necessità”

Fase 2, pediatri avvertono: “Massima cautela durante gli incontri dei bimbi con i nonni”

E’ stato Giuseppe Di Mauro, presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), a lanciare in queste ore un monito a tutte le famiglie, precisando che sulla reale contagiosità del virus in età pediatrica non si hanno ancora ad oggi “evidenze robuste”. Per questo è necessaria una grande cautela nel gestire gli incontri dei più piccoli con i loro nonni, una volta allentate le misure restrittive. Già a partire quindi da domani 4 maggio.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Di Mauro ha spiegato ai microfoni dell’Ansa: “I bambini si ammalano di questo virus ma fortunatamente in genere non sviluppano forme gravi ed il Covid-19 compare spesso sotto forma asintomatica o con una sintomatologia lieve”. Ad ogni modo quale sia il livello di contagiosità del virus in questa fascia di età non è ancora del tutto evidente, secondo quanto spiegato da Di Mauro, poiché i più piccoli hanno interrotto i contatti scolastici già da diverso tempo, vivendo sostanzialmente in isolamento. La diffusione del virus potrà essere valutata solo nel periodo successivo all’allentamento delle misure restrittive.

Ecco quindi che secondo il pediatra è necessario applicare la massima cautela in una fase come quella che andremo ad affrontare nei prossimi giorni, in cui sarà possibile incontrare di nuovo i propri congiunti. “I bambini, se vedono i nonni, devono indossare la mascherina e tenere la distanza di sicurezza”, ha ribadito all’Ansa Di Mauro. In caso di contagio pediatrico infine è stato recentemente pubblicato un documento da parte di esperti statunitensi che guida a prendere decisioni in breve tempo. Questo valutando i benefici e i rischi in relazione ad ogni caso specifico.
Fase 2