Têtes de Bois, chi sono: carriera e curiosità sulla band italiana

Chi sono i Têtes de Bois, carriera e curiosità sulla band italiana: dagli esordi al festival di Sanremo, colonne sonore e partecipazioni televisive.

(screenshot video)

I Têtes de Bois sono una delle band folk-rock più longeve d’Italia: il loro debutto risale al 15 febbraio 1992, in piazza Campo de’ Fiori a Roma, quando su un vecchio camioncino tennero un concerto sotto la statua di Giordano Bruno.

Leggi anche –> Swami La Rosa, chi è la giovane cantante: carriera, origini, malattia

Ispirati da Ferré e Brassens, cantautori della tradizione francese, escono nel 1994 con il primo album autoprodotto E anche se non fosse amore, omaggio alla musica transalpina.

Leggi anche –> Veronica Gatto, chi è la cantante e conduttrice tv: carriera e curiosità

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Carriera e curiosità sulla band Têtes de Bois

Nel 1997 esce Pezzi di ricambio, primo disco di brani originali firmati dal gruppo. Negli anni, si dedicano anche all’organizzazione e alla messinscena di festival e spettacoli originali. Storico il loro concerto a Parigi, in occasione della Festa Europea della Musica a giugno 2000: la band tiene concerti negli ascensori del palazzo del Ministero delle Finanze. Il 2002 è l’anno della consacrazione: l’album Ferré, l’amore e la rivolta vince il Premio Tenco per i Migliori interpreti nel 2002, vendendo diverse migliaia di copie.

Negli anni acquiscono sempre maggiore notorietà e nel 2008 partecipano al Festival di Sanremo nella serata dedicata ai duetti. Ospiti di Paolo Rossi arrangiano e interpretano un inedito di Rino Gaetano, In Italia si sta male. Nello stesso anno, divengono resident-band a Niente di personale, la trasmissione di La7 condotta da Antonello Piroso. L’anno dopo, i Têtes de Bois hanno fatto parte del cast e della colonna sonora del film Le ombre rosse di Citto Maselli. Nel 2011, sono gli autori delle musiche del film Passannante diretto da Sergio Colabona. Nel film, Andrea Satta – leader della band – interpreta se stesso. Sono poi la resident band della trasmissione televisiva Fratelli e sorelle d’Italia condotta da Veronica Pivetti su La7. Nel settembre 2014 esce per Ala Bianca Extra, nuovo album dedicato a Léo Ferré, che vince nel 2015 la Targa Tenco come miglior disco nella categoria Interpreti. Il gruppo è colonna portante di molti festival e di mobilitazioni sociali. In tv partecipano a un omaggio a Luigi Tenco, accompagnando Patty Pravo.