Autocertificazione Coronavirus: nuovo modello per Fase 2

Cambia ancora l’Autocertificazione per l’emergenza Coronavirus e gli spostamenti: nuovo modello per Fase 2, come sarà articolato.

Come noto, da lunedì 4 maggio parte la cosiddetta Fase 2 dell’Emergenza Coronavirus: saranno possibili nuovi spostamenti e ci saranno degli allentamenti nelle misure di contingentamento domestico.

Leggi anche –> Spostamenti dal 4 maggio: cosa si può fare, autocertificazione, riaperture

Anche in virtù di questo, dal 4 maggio, e per almeno altre due settimane, l’autocertificazione servirà ancora: il modulo cambierà ancora. Va ricordato che al momento sono tre le motivazioni per le quali si può uscire, spostandosi da casa.

Leggi anche –> Autocertificazione Coronavirus | sulla motivazione scrive “Devo comprare hashish”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Come cambia nella fase 2 l’Autocertificazione Coronavirus

Infatti, i motivi per spostarsi sono comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. A queste, dal 4 maggio si aggiunge una nuova motivazione, ovvero il ricongiungimento coi congiunti. La definizione di congiunti data ieri da Palazzo Chigi è suscettibile di interpretazioni, ma in generale si intendono persone con cui si ha un rapporto stabile, sebbene non amicale. In sostanza, si potrà andare a trovare la fidanzata ma non un amico.

Inoltre, dal 4 maggio, tra le situazione di necessità potrebbe aggiungersi il rientro al proprio domicilio o presso la propria residenza per chi in queste settimane è rimasto bloccato altrove, si pensi ad esempio agli universitari fuorisede che non sono rientrati a casa dai parenti. Al momento, non sappiamo ancora come verrà predisposta l’autocertificazione, che comunque dovrebbe essere pronta nei prossimi giorni.