Coronavirus | Sopravvissuta all’olocausto muore per il virus

Nel New Jersey una sopravvissuta all’olocausto è morta a causa del Coronavirus. Margit Feldman aveva 90 anni ed era stata nei campi di concentramento da adolescente. 

Margit Feldman, di 90 anni, è morta martedì scorso a causa delle complicazioni derivate dal Coronavirus. La donna viveva nel New Jersey ed era una sopravvissuta all’olocausto ed è venuta a mancare un giorno prima del 75esimo anniversario della commemorazione per la liberazione dai campi nazisti.

Leggi anche -> Nuovo studio sul Coronavirus: “Ecco perché l’organismo non reagisce”

Feldman è sopravvissuta a diversi campi di concentramento da adolescente, tra cui Auschwitz ed è ricordata per aver dedicato la sua vita a condividere la sua storia con gli altri. “L’eredità di Margit è catturata nel suo lavoro, nell’assicurarsi che il mondo non si scordi mai gli orrori dell’olocausto“, così ha detto il Governatore Phil Murphy nel suo briefing quotidiano sul Coronavirus. “Condivideva la sua storia di sopravvivenza e liberazione con migliaia di studenti in tutto lo stato ed era un membro sia del New Jersey Holocaust Educatioin Commission e dell’Holocaust and Genocide Institute al Raritan Valley Community College“.

Leggi anche -> Mamma muore di Coronavirus ma prima riesce a partorire una bambina

La vita difficile della sopravvissuta

Margit viveva in una piccola cittadina ungherese prima che i nazisti la mandarono insieme alla sua famiglia ad Auschwitz, dove i suoi genitori vennero uccisi. Dal 1947 viveva nel New Jersey dove era diventata un tecnico di laboratorio e si era sposata col marito Harry Feldman, col quale aveva avuto due figli. Anche suo marito è affetto da Covid-19 ed è attualmente in ospedale, mentre loro figlio Joseph lo combatte in prima linea come dottore.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!