Manifestazione in Israele: “Rispettate norme Coronavirus” – VIDEO

Privacy violata e norme ritenute antidemocratiche, manifestazione in Israele: “Rispettate norme Coronavirus, manifestanti a 2 metri di distanza”.

Migliaia di israeliani hanno praticato l’allontanamento sociale domenica mentre protestavano contro quelle che vedono come misure antidemocratiche nel paese. Sotto accusa finisce il governo del primo ministro Benjamin Netanyahu.

Leggi anche –> Coronavirus, rinviate le elezioni: ma non c’è una data – VIDEO

I manifestanti sono scesi in piazza indossando maschere e tenendo alti i cartelli, ma mantenendosi a due metri di distanza gli uni dagli altri. In questo modo hanno obbedito alle misure prese durante la pandemia di Coronavirus.

(Amir Levy/Getty Images)

Leggi anche –> Veneto, il virologo consulente di Zaia: “Certa una seconda ondata con la fase 2”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

(Amir Levy/Getty Images)

Piazza Rabin a Tel Aviv era così piena di manifestanti coinvolti nel movimento della “Bandiera Nera”. Questi si sono radunati contro le severe misure della polizia volte a combattere il virus – incluso il monitoraggio telefonico per i civili – che sono state attuate dal Primo Ministro Benjamin Netanyahu, ha riferito Haaretz. La polizia ha richiesto agli organizzatori della “Bandiera Nera” di contrassegnare i punti sul terreno affinché i manifestanti potessero stare in piedi e mantenersi a distanza fisica l’uno dall’altro. Israele non ha messo al bando le manifestazioni, che possono svolgersi tenendo però conto delle norme di distanziamento sociale. Diverse altre migliaia di persone hanno partecipato alle versioni virtuali del raduno su Facebook e Zoom.